Circuito Challenger Challenger, Copertina

Challenger Batman: Eliminato al primo turno Riccardo Ghedin

06/04/2015 12:00 7 commenti
Riccardo Ghedin classe 1985, n.649 del mondo
Riccardo Ghedin classe 1985, n.649 del mondo

Questo il risultato con il livescore dettagliato di Riccardo Ghedin impegnato nel torneo challenger di Batman (€42,500, cemento).

Eliminato al primo turno Riccardo Ghedin.



TUR Challenger Batman – Cemento
1T Shyla BLR – Ghedin ITA (0-0) ore 11:00

CH Batman
Yaraslav Shyla
6
6
Riccardo Ghedin
4
1
Vincitore: Y. SHYLA

00:49:40
5 Aces 10
2 Double Faults 5
66% 1st Serve % 56%
19/27 (70%) 1st Serve Points Won 21/32 (66%)
10/14 (71%) 2nd Serve Points Won 8/25 (32%)
1/2 (50%) Break Points Saved 4/9 (44%)
8 Service Games Played 9
11/32 (34%) 1st Return Points Won 8/27 (30%)
17/25 (68%) 2nd Return Points Won 4/14 (29%)
5/9 (56%) Break Points Won 1/2 (50%)
9 Return Games Played 8
29/41 (71%) Total Service Points Won 29/57 (51%)
28/57 (49%) Total Return Points Won 12/41 (29%)
57/98 (58%) Total Points Won 41/98 (42%)



Shyla BLR – Ghedin ITA
Mar 05, 1993 Birthday: Dec 05, 1985
22 years Age: 29 years
Belarus Belarus Country: Italy Italy
438 Current rank: 649
407 (Feb 16, 2015) Highest rank: 222 (Aug 10, 2009)
172 Total matches: 581
$39 662 Prize money: $259 328
91 Points: 40
Right-handed Plays: Right-handed


TAG: , ,

7 commenti

gianfranco (Guest) 06-04-2015 18:23

Il torneo sì svolge a Gotham City? Se la risposta è affermativa il torneo lo vincerà Robin,spalla da sempre di Batman. :mrgreen: 😈

7
mirko.dllm (Guest) 06-04-2015 12:41

Scritto da stef
delusione Ghedin
sono sempre piu convinto che ci siano tanti giocatori bravi in giro per il mondo che riescono ad avere dei piccoli exploit ma quando si rendono conto che possono fare un passo avanti verso un successo piu importante si sgonfiano. Come se abbiano un software interno , il loro subconscio, che gli dice “tu non puoi vincere”… “tu non puoi entarre nei quarti o in semi di un torneo importante”…
sono convinzioni limitanti ben stratificate nel subconscio. Sono queste che creano la vera differenza tra chi sale in alto e chi resta a sfangare nella palude.

Secondo me hai detto bene stef.Soltanto non è solo il caso di Ghedin purtroppo.Ma quasi tutti i nostri tennisti,salvo poche o rare eccezioni,sembra proprio come se avessero un grosso problema di autostima,e affrontino i loro avversari,con un atteggiamento pauroso,piuttosto che con il forte desiderio di far vedere cosa sanno fare.Non so se mi sono spiegato,e se sei d’accordo con me.Anche perché ho la forte convinzione che se gran parte dei nostri tennisti fosse nata all’estero,tipo Trevisan,Travaglia,Fabbiano e tanti altri,avrebbero avuto una carriera nettamente migliore probabilmente,perchè hanno buone capacità tennistiche,che mai o quasi,hanno messo a frutto.

6
stef (Guest) 06-04-2015 12:01

delusione Ghedin

sono sempre piu convinto che ci siano tanti giocatori bravi in giro per il mondo che riescono ad avere dei piccoli exploit ma quando si rendono conto che possono fare un passo avanti verso un successo piu importante si sgonfiano. Come se abbiano un software interno , il loro subconscio, che gli dice “tu non puoi vincere”… “tu non puoi entarre nei quarti o in semi di un torneo importante”…

sono convinzioni limitanti ben stratificate nel subconscio. Sono queste che creano la vera differenza tra chi sale in alto e chi resta a sfangare nella palude.

5
ciao1897 Ciao (Guest) 06-04-2015 11:09

Non dire gatto se non è nel……. sacco 😉

4
Il Polpo Paul 06-04-2015 11:03

Giudice di sedia il Pinguino?! :mrgreen:

3
nere 06-04-2015 10:51

partita più che fattibile per un ghedin che ha battuto pavic; shyla quest’anno ha risultati mediocri, sul veloce gli ha strappato un set anche simone roncalli a bergamo… sarebbe una bella infornata di fiducia e punti per ghedin, un giocatore che per talento meriterebbe di tornare nei 300 atp

2
RUDY (Guest) 06-04-2015 10:39

Forza Riccardo !!!!!!

1