Out Camila Copertina, WTA

WTA Miami: Fine corsa per Camila Giorgi contro Simona Halep

29/03/2015 18:47 102 commenti
Camila Giorgi classe 1991, n.37 del mondo
Camila Giorgi classe 1991, n.37 del mondo

Camila Giorgi esce di scena al terzo turno nel torneo WTA Premier di Miami ($5.381.235, cemento).

La n.3 italiana si è arresa a Simona Halep, n.3 del mondo, con il risultato di 64 75 dopo 1 ora e 30 minuti di partita.

Primo set: La Giorgi sul 2 pari, cedeva a 0 il turno di battuta, dopo aver commesso ben tre doppi falli nel gioco (uno sulla palla break) ed un gratuito.
Nel game successivo però la Halep, dal 40-15, mancava due palle del 4 a 2 e Camila riusciva a piazzare il controbreak ed impattava sul 3 pari.
Sul 4 pari l’azzurra, dal 30-15, commetteva tre errori gratuiti, tra cui un facile diritto da chiudere sulla palla break (che usciva fuori) e subiva il break e nel gioco successivo la rumena, dopo aver mancato una palla set (vincente di diritto della Giorgi), al secondo tentativo chiudeva la frazione per 6 a 4, con Simona che sul set point metteva a segno un vincente di diritto, con la tennista di Macerata che le tirava addosso un diritto violento senza indirizzare il colpo.

Secondo set: La Giorgi dopo aver recuperato un break nel secondo game, sul 2 pari e dopo aver commesso tre doppi falli (uno sulla palla break), cedeva ai vantaggi il servizio.
La Halep, sul 3 a 2, annullava un break point con un bel rovescio vincente e poi sul 4 a 3, dal 30 pari commetteva un doppio fallo ed un gratuito di rovescio, con la Giorgi che piazzava il controbrak impattando sul 4 pari.
Sul 4 a 4 l’azzurra cedeva a 0 il turno di battuta, dopo aver commesso due doppi falli consecutivi dallo 0-15.
Nel game successivo la rumena, sul 5 a 4 e impagnata a servire per vincere la partita, perdeva a 15 il servizio.
Sul 5 pari la Giorgi, dal 30 a 0, cedeva quattro punti consecutivi (tra cui un doppio fallo ed un gratuito di diritto), con la Halep che giocava bene il punto della palla break mettendo a segno alcuni bei recuperi e chiudendo con una facile volèe di diritto lo scambio, piazzando in questo modo il break decisivo.
Sul 6 a 5 la Halep questa volta non falliva e teneva a 15 il turno di battuta, conquistando la partita per 7 a 5, con Camila che sul match point metteva fuori una risposta di diritto.

La partita punto per punto

WTA Miami
Simona Halep [3]
6
7
Camila Giorgi [30]
4
5
Vincitore: S. HALEP

S. Halep ROU - C. Giorgi ITA
0 Aces 2
5 Double Faults 11
67% 1st Serve % 42%
27/45 (60%) 1st Serve Points Won 16/28 (57%)
10/22 (45%) 2nd Serve Points Won 16/39 (41%)
3/7 (43%) Break Points Saved 2/8 (25%)
11 Service Games Played 11
12/28 (43%) 1st Return Points Won 18/45 (40%)
23/39 (59%) 2nd Return Points Won 12/22 (55%)
6/8 (75%) Break Points Won 4/7 (57%)
11 Return Games Played 11
37/67 (55%) Total Service Points Won 32/67 (48%)
35/67 (52%) Total Return Points Won 30/67 (45%)
72/134 (54%) Total Points Won 62/134 (46%)


TAG: , , , ,

102 commenti. Lasciane uno!

tommaso (Guest) 31-03-2015 00:08

Scritto da Jhon

Scritto da Gian

Scritto da Jonny

Scritto da Gian
Ho il massimo rispetto per i trombettieri ma qui bisogna che ci intendiamo. Questa ragazza ha sollevato tanto entusiasmo perche’ e’ diffusa la sensazione che abbia enormi potenzialita’. Fino ad oggi pero’ non le ha espresse se non in minima parte e molte anche piu’ giovani di lei e meno talentuose stanno ottenendo risultati al posto suo. Se va tutto bene, non c’e’ niente da modificare, se i gratuiti, i doppi falli il servizio ballerino vanno accetati per non snaturare il suo gioco aggressivo, se tutto va bene cosi’ e non si avverte la necessita’ di un reset, allora accettiamo queste sconfitte in serie. Io, proprio perche’ la stimo come atleta e continuo a credere che possa diventare una vera campionessa, faccio fatica a rassegnarmi.

Condivido tutto. Camila ha grandi potenzialità, ma ha bisogno di un allenatore che la guidi a migliorare parecchio dal punto di vista tattico, a saper variare il gioco in funzione del momento. Purtroppo il suo tennis è troppo monocorde ed incentrato esclusivamente sulla potenza dei colpi al limite, con i rischi di sbagliare che puntualmente diventano certezze, buttando via le partite. Idealmente mi piacerebbe che desse un po’ della sua potenza alla Errani (spece per il servizio) avendone in cambio un po’ della sagacia e del “polso”, che caratterizzano Sarita.

Condivido

Sono d’accordo se Camila avrebbe la diversità di gioco della Errani, sarebbe la N° 1

Oppure se la Errani avesse i vincenti della Giorgi. Ma questo non è un videogioco dove aggiungi automaticamente le abilità, perciò…

102
biglebowski (Guest) 30-03-2015 20:53

Scritto da Gaz
Giorgi -halep 0-2
TUTTA UN´ERBA UN FASCIO
Non posso negare che ho sempre ripudiato quelle due categorie di SPORTIVI facente parte 1 della cricca dei presuntuosi,spocchiosi,invasati della Giorgi discriminanti della maggior parte delle tenniste,anche con termini offensivi,
2 della cricca dei prevenuti,degli ingiusti,forse razzisti,sicuramente incompetenti anti-halep,i 2 gruppi hanno molti membri(la maggior parte appartengono ad entrambe le categorie)oggi pero´accomunati dalla stessa sorte avversa e del quale si potrebbe fare un unico GROSSO FASCIO Impacchettato con tanto di saluti da simona halep.
Nulla di personale contro la Giorgi,sono in primis un sostenitore del tennis italiano.
Per quanto mi riguada e per quanto riguada il match dico solo che e´ SEMPLICEMENTE una vittoria in piu´ della 23enne di Costanza,cosi´ come e´ solamente una sconfitta in piu´ della 23enne di Macerata.
Un´altro tabu´ e´ caduto,non si potra piu´ dire che la Halep non ha mai battuto la Giorgi.

la halep batte la giorgi almeno otto volte su 10 in questa fase della loro carriera, punto, a maggior ragione su una superficie lenta come quella di miami.
100 commenti per giustificare un ovvietà; la batte se camila serve forte, piano, da sotto.
se prova a sfondarla o se adotta la tattica migliarini.
ne ha battute altre 23 contro 1 sconfitta (che un giorno che c’hai il ciclo aggressivo può capitare) negli ultimi tre mesi, è la migliore eccetto forse serena e diventerà presto la numero 2.
tra ieri e oggi hanno perso radwanska, ivanovic, wozniacki, muguruza, azarenka etc etc tutte con avversarie più tenere, ma a nessuna tirano delle pippe di questo tipo e per nessuna incolpano allenatore, padre, zii e nonni.

101

Lascia un commento