Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Lo sfogo di Bruno Soares

20/03/2015 18:46 8 commenti
Bruno Soares classe 1982, n.12 del mondo in doppio
Bruno Soares classe 1982, n.12 del mondo in doppio

Bruno Soares non è molto contento di come l’ATP organizza la proposta televisiva, per conto di TennisTv, nei tornei del circuito maggiore soprattutto sui campi secondari.

Dichiara il brasiliano:Il nostro sport non è fatto solo di cosa accade nei campi principali. E” tempo di rispettare tutti i giocatori e farli vedere tutti”.

“Nel Tennis, TennisTv trasmette solo il 20% dei match. Nell’altro restante 80% i tifosi non possono sapere praticamente nulla.
Poi non vengono nemmeno mai trasmessi i doppi, nemmeno a partire dai quarti di finale. Un vero disastro
“.


TAG: , , ,

8 commenti

Dolgodolgo (Guest) 21-03-2015 03:52

@ fisherman (#1295589)

Si tratta di una famosa frase detta da un calciatore….ai tempi di Mai dire Goal….

8
fisherman (Guest) 20-03-2015 23:04

Scritto da Ospite inatteso
Sono pienamente d’accordo a metà.

sei talmente inatteso che sei un fenomeno….”pienamente d accordo a metà”….ah..ah..

7
francesco (Guest) 20-03-2015 22:01

Io sono uno di quelli che ama tanto il doppio e quando c’è l’opportunità di vederne uno resto incollato alla tv o al pc. è uno spettacolo entusiasmante! Mi ricordo le lotte tra i braian e la coppia nestor zimunic se così si scrive

6
Mats (Guest) 20-03-2015 21:32

Ha ragione. Se la televisione mostrasse più doppi, le gente si appassionerebbe, ci sarebbe più seguito ed anche gli sponsor sarebbero più interessati.

5
Ospite inatteso (Guest) 20-03-2015 21:11

Sono pienamente d’accordo a metà.

4
;-) (Guest) 20-03-2015 20:51

Ha completamente ragione! :grin:

3
J (Guest) 20-03-2015 20:28

Giusto, nelle fasi finali dei tornei, quando le partite di singolo iniziano a diradarsi sarebbe molto interessante poter vedere qualche match di doppio.

2
jimmijo (Guest) 20-03-2015 19:56

Ha ragione, il doppio merita più spazio, se questi tennisti che offrono un bello spettacolo non hanno maggiore visibilità rischiano di perdere sponsor e rischiano di non poter portare avanti l’attività agonistica. Sarebbe un peccato

1

Lascia un commento