Notizie dall'Italia Copertina, Generica

Al Ct Etruria Riccardo Piatti studia i campioni di tennis del futuro

11/03/2015 16:06 1 commento
Riccardo Piatti con Elia Grossi
Riccardo Piatti con Elia Grossi

Dopo la bufera di vento che ha colpito molti circoli pratesi di tennis, tra cui in modo importante il Ct Etruria e il Tc Bisenzio oltre al Tc Prato, le società tennistiche si sono messe subito in azione per ritornare a svolgere l’attività ordinaria. “Il pallone doppio e quello sul campo numero due sono completamente distrutti – spiega il direttore sportivo dell’Etruria Marco D’Alò – nel fine settimana abbiamo lavorato duramente e già a inizio settimana siamo potuti ripartire con la scuola tennis e l’attività dei soci, chiaramente allo scoperto.

Nel fine settimana ospiteremo il tecnico Riccardo Piatti che collabora con i nostri maestri Marzia Grossi ed Elia Grossi per dare un segnale importante a tutti perchè avere il tecnico di Raonic, Gasquet, Ljiubicic, Furlan e tanti altri giocatori che sono stati tra i primi 20 al mondo è testimonianza di aver voglia di imparare e vivere due giornate di formazione”. Come si svolgeranno le giornate ? “Sabato 14 e domenica 15 marzo dalle 9 saremo insieme a Riccardo Piatti e al preparatore atletico Alessandro Bruson e a Danilo Pizzorno che segue la video analisi per i campioni – spiega la maestra Marzia Grossi – ci sarà un gruppo di ragazzi agonistici di 15 persone dai 10 ai 17 anni che tra l’altro qualcuno ha già partecipato allo stage che abbiamo fatto a Bordighera e all’Elba. In quel caso hanno lavorato 2-3 settimane e questo appuntamento serve per dare continuità a quel lavoro e per vedere il miglioramento fatto. Per noi è una formazione unica anche perchè Piatti è una persona che ci da stimoli e ci aiuta e ci si può confrontare. E’ sempre in giro per il mondo quindi averlo a Prato è una grande opportunità”.


TAG: , ,

1 commento

robbie22 (Guest) 11-03-2015 18:10

Come sarebbe bello se prendesse sotto la sua ala la Camila nazionale !! Io propongo una petizione!! :razz:

1

Lascia un commento