Il torneo future di Sondrio Copertina, Future

Resoconto delle semifinali del torneo di Sondrio. In finale c’è Grigelis, Lituano d’Italia: sfida per il titolo la stellina francese Halys

21/02/2015 21:19 Nessun commento
Il 23enne lituano Laurynas Grigelis, n.367 Atp e testa di serie n.7 a Sondrio
Il 23enne lituano Laurynas Grigelis, n.367 Atp e testa di serie n.7 a Sondrio

È, per certi versi, la finale che non t’aspetti. L‘erede di Luca Vanni ad alzare il trofeo del Futures di Sondrio da 15 mila dollari di montepremi, uscirà dalla sfida tra il lituano d’Italia Laurynas Grigelis, ormai in pianta stabile di base a Brusaporto (Bergamo) e il 18enne francese Quentin Halys.

“Grigio”, come è soprannominato nel circuito, ha domato l’olandese Niels Lootsma, n.695 Atp e passato per le qualificazioni, in soli due. Inizio inusuale, per Lootsma, sempre partito a rilento in questo torneo (ha perso tutti i primi set giocati) e apparso invece pronto a scattare al verde, breakkando il lituano già al secondo game. Ma di break, nei primi sei giochi dell’incontro, ce ne sono stati tre, altra particolarità vista superficie e attitudine al servizio di entrambi i protagonisti. Fatto sta che da questa altalena di servizi strappati, Grigelis si è trovato avanti prima 4-2 e poi 5-3, fino a chiudere il parziale per sei giochi a quattro. L’impressione, poi confermata, è che Grigelis abbia trovato in fretta il grimaldello giusto per scardinare il gioco aggressivo del lungagnone ‘orange’, fatto di servizi seguiti a rete e aggressività esasperata praticamente in ogni zona del campo. Un gioco in grado di dare molto, ma anche di togliere, soprattutto quando il rovescio del davisman lituano ha cominciato a scorrere via come di consueto. Il secondo parziale è partito seguendo l’ordine dei turni di servizio, fino al quinto gioco, quando Grigelis ha piazzato la zampata, anzi, le zampate vincenti. Due break consecutivi, fino al 6-2 conclusivo che lo ha spedito in finale.

Ben più contesa e in bilico, nella parte bassa del tabellone, la semifinale che ha promosso Quentin Halys, talento transalpino che in due ore e cinque minuti ha battuto la testa di serie n.2 del torneo, il bielorusso Dzmitry Zhyrmont (n.276 Atp), e conquistato il primo lascia-passare per la finale. Il francese (n.630 del ranking mondiale) è partito alla grande, tanto da portarsi subito avanti di un break, ottenuto nel secondo gioco dell’incontro. Break poi confermato e concretizzato per il 6-3 che ha chiuso il primo set. Nel secondo, un Halys ancora concreto – almeno in avvio – sembrava poter risolvere la situazione rapidamente. E invece, dopo aver conquistato un altro break di vantaggio, si è fatto raggiungere e, al tie-break, ha dovuto cedere alla miglior continuità al servizio di Zhyrmont. Il terzo parziale è stato poco più di una passerella, lunga una mezz’ora scarsa, e terminata col francese in totale controllo del match. Due, e consecutivi, i break che hanno spezzato l’equilibrio, fino al 6-1 finale. Gioco sempre efficace, quello di Halys, colpi puliti e incisivi, servizio efficiente – anche sulla seconda palla – e soltanto il back di rovescio ad apparire ancora acerbo per i piani alti. Il match clou, con premiazione immediatamente a seguire, si gioca a partire dalle ore 11. L’ingresso al Tennisporting Club Sondrio di via Vanoni 103 è gratuito.

RISULTATI

Singolare, tabellone principale – Semifinali: Q. Halys (Fra) – D. Zhyrmont (Blr) [2] 6-3 6-7(4) 6-1, L. Grigelis (Ltu) [7] b. N. Lootsma (Ned) [Q] 6-4 6-2.
Doppio, tabellone principale – Finale: F. Borgo (Ita) / L. Grigelis (Ltu) b. S. Arends / N. Lootsma (Ned) 6-2 3-6 10/7.


TAG: , ,

Lascia un commento