Combined di Rio de Janeiro ATP, Copertina, WTA

Combined Rio de Janeiro: Risultati Live Primo Turno. Livescore dettagliato

16/02/2015 20:55 157 commenti
Risultati dal combined di Rio de Janeiro
Risultati dal combined di Rio de Janeiro

Questi i risultati con il Livescore dettagliato dal torneo ATP 500 di Rio de Janeiro e dal torneo WTA International di Rio de Janeiro.

BRA Primo Turno


Centre Court – Ora italiana: 14:00 (ora locale: 11:00 am)
1. Olivia Rogowska AUS vs [2] Irina-Camelia Begu ROU

WTA Rio De Janeiro
Olivia Rogowska
1
3
Irina-Camelia Begu [2]
6
6
Vincitore: I. BEGU

2. Albert Ramos-Vinolas ESP vs Andreas Haider-Maurer AUT (non prima ore: 16:00)

ATP Rio De Janeiro
Albert Ramos-Vinolas
6
3
2
Andreas Haider-Maurer
3
6
6
Vincitore: A. HAIDER-MAURER

3. [Q] Marco Cecchinato ITA vs Jarkko Nieminen FIN (non prima ore: 17:00)

ATP Rio De Janeiro
Marco Cecchinato
6
3
5
Jarkko Nieminen
4
6
7
Vincitore: J. NIEMINEN

4. Pauline Parmentier FRA vs [WC] Gabriela Ce BRA (non prima ore: 19:45)

WTA Rio De Janeiro
Pauline Parmentier
2
7
0
Gabriela Ce
6
6
6
Vincitore: G. CE

5. [WC] Elias Ymer SWE vs [3] Tommy Robredo ESP (non prima ore: 22:00)

ATP Rio De Janeiro
Elias Ymer
4
3
Tommy Robredo [3]
6
6
Vincitore: T. ROBREDO

6. [Q] Thiemo de Bakker NED vs [WC] Guilherme Clezar BRA

ATP Rio De Janeiro
Thiemo De Bakker
5
6
6
Guilherme Clezar
7
3
1
Vincitore: T. DE BAKKER



Court 1 – Ora italiana: 14:00 (ora locale: 11:00 am)
1. María-Teresa Torró-Flor ESP vs [5] Johanna Larsson SWE

WTA Rio De Janeiro
Maria-Teresa Torro-Flor
15
7
6
2
Johanna Larsson [5]
30
6
7
4
Vincitore: J. LARSSON per ritiro

2. Carlos Berlocq ARG / Leonardo Mayer ARG vs Nicolas Almagro ESP / Fabio Fognini ITA (non prima ore: 15:30)

ATP Rio De Janeiro
Carlos Berlocq / Leonardo Mayer
6
6
Nicolas Almagro / Fabio Fognini
4
3
Vincitori: BERLOCQ / MAYER

3. [WC] Andre Sa BRA / Joao Souza BRA vs Maximo Gonzalez ARG / Juan Monaco ARG

ATP Rio De Janeiro
Andre Sa / Joao Souza
7
6
Maximo Gonzalez / Juan Monaco
5
0
Vincitori: SA / SOUZA

4. [4] Madison Brengle USA vs [Q] Ana Bogdan ROU

WTA Rio De Janeiro
Madison Brengle [4]
30
6
3
Ana Bogdan
15
4
3
Vincitore: M. BRENGLE per ritiro



Court 3 – Ora italiana: 14:00 (ora locale: 11:00 am)
1. [8] Chanelle Scheepers RSA vs Grace Min USA

WTA Rio De Janeiro
Chanelle Scheepers [8]
2
1
Grace Min
6
6
Vincitore: G. MIN

2. [WC] Fabiano De Paula BRA / Marcelo Demoliner BRA vs Martin Klizan SVK / Philipp Oswald AUT (non prima ore: 17:00)

ATP Rio De Janeiro
Fabiano De Paula / Marcelo Demoliner
6
3
5
Martin Klizan / Philipp Oswald
4
6
10
Vincitori: KLIZAN / OSWALD



Court 5 – Ora italiana: 14:00 (ora locale: 11:00 am)
1. Carolina M. Alves BRA / Ingrid Gamarra Martins BRA vs Chieh-Yu Hsu TPE / Elitsa Kostova BUL

WTA Rio De Janeiro
Carolina M Alves / Ingrid Gamarra Martins
3
4
Chieh-Yu Hsu / Elitsa Kostova
6
6
Vincitori: HSU / KOSTOVA

2. Tatiana Bua ARG / Andrea Gamiz VEN vs Elena Bogdan ROU / Nicole Melichar USA

WTA Rio De Janeiro
Tatiana Bua / Andrea Gamiz
2
5
Elena Bogdan / Nicole Melichar
6
7
Vincitori: BOGDAN / MELICHAR

3. [Q] Montserrat Gonzalez PAR vs Lourdes Domínguez Lino ESP

WTA Rio De Janeiro
Montserrat Gonzalez
2
2
Lourdes Dominguez Lino
6
6
Vincitore: L. DOMINGUEZ LINO


TAG: , , ,

157 commenti. Lasciane uno!

Sc Hermulheim 16-02-2015 23:55

Scritto da stef
@ Sc Hermulheim (#1268563)
Vanni ha giocato nel tabellone principale 4 partite per cui ha servito 4 volte per il match vincendo 3 volte.
per cui ha perso il 25% dei servizi in cui ha servito per il match. Ne cosegue pero’ che il 75% delle volte ha vinto.

Ciao,non è come dici.
Con Lajovic ha vinto il match al tiebreak del secondo,senza aver mai servito per il match,mentre ha strappato il servizio a Souza nel decimo game del terzo,dopo essersi invece fatto breakkare nel decimo game del secondo,quando a servito per il match.
Preciso che non vuol essere una critica,anzi,onore a Vanni per come gestisce momenti che ad altri italiani (ogni riferimento e’ voluto)farebbero perdere la testa.
Però i numeri parlano chiaro e non si possono smentire.

157
stef (Guest) 16-02-2015 23:39

@ Sc Hermulheim (#1268563)

Vanni ha giocato nel tabellone principale 4 partite per cui ha servito 4 volte per il match vincendo 3 volte.

per cui ha perso il 25% dei servizi in cui ha servito per il match. Ne cosegue pero’ che il 75% delle volte ha vinto.

156
Sc Hermulheim 16-02-2015 22:56

@ ernests (#1268634)

E’ verissimo!
Un conto è se succede alla Errani o Volandri,ma Vanni aveva tenuto il servizio senza concedere palle break 13 volte su 15,subendo un solo break,senza aver concesso palle break negli ultimi 8 giochi,come Di Nicola oggi,Bolelli a Sydney.
Non ho visto il match di Di Nicola,ma negli altri due casi la sensazione era di estrema tranquillità al servizio e tremore al momento fatidico.
Comunque non succede solo agli italiani:nella semi a Londra 2012 Federer tiene per circa 12,13 volte il servizio consecutivamente senza concedere neanche le briciole,sul 6 o 7 pari al terzo strappa il servizio a del Potrò e praticamente certo della vittoria.. perde il servizio a zero.
In sintesi:non succede a tutti gli italiani,non succede solo agli italiani ma agli italiani capita più spesso.

155
Sc Hermulheim 16-02-2015 22:27

Premetto che sono dati poco rilevanti statisticamente perché relativi ai circa 250 match giocati nei main draw atp,troppo pochi per fare giurisprudenza.
Match vinti in rimonta con avversario al servizio per il match:
Fognini-Robredo 36 75 63 Buenos Aires
Fognini-Monfils 26 63 75 Indian Wells
Fognini-Souza 57 75 64 Montecarlo
Seppi-Monaco 16 60 76 Amburgo

Match persi:
Garcia Lopez-Lorenzi 36 75 64 Vina del mar
Berlocq-Seppi 60 26 76 Bucarest
Carreno-Lorenzi 46 61 75 Umago
Troicki-Bolelli 63 36 75 Sydney
Cuevas-Vanni 63 36 76 San Paolo

Aggiungo Bolelli-Travaglia 36 75 76,probabilmente il simbolo di quanto diceva Ernests poiché trattasi dell’unico match atp giocato dal marchigiano

154
ernests 16-02-2015 22:19

@ Buon Rob (#1268606)

Forse è meglio che ti stacchi un attimo dai numeri e inizi a capire che esistono diversi parametri da valutare: primo, io ho parlato di situazioni in cui SI È VICINI ALLA VITTORIA DA SFAVORITI, i tuoi numeri mostrano le percentuali di set vinti al terzo ma non considerano i due fattori che causano il braccino, ossia l’essere vicini ad un impresa e l’essere sfavoriti nei pronostici. Se filtriamo questi due fattori le percentuali mostrano un enorme diffenenza rispetto ad altre nazioni.
I “miei amici da bar” sono persone competenti ed esperte del settore che conoscono bene le psicologie di questo sport, non parlano avendo visto solo partite dei big e degli italiani ma conoscono come me giocatori anche di livello più basso e seguono le loro partite.
Parlando della giornata di oggi ti segnalo che Di Nicola ha perso al tiebreak del terzo set quando era sopra nel tie contro il numero 300 al mondo, cecchinato ha perso un match già vinto, mentre chissà perché huta galung ha servito per il match contro bachinger nel challenger di Varsavia e ha tenuto il servizio e pure dimitar kutrovsky ha vinto per 64 al terzo contro Cervantes al challenger di morelos chiudendo a 15 il proprio turno di servizio. Perché kutrovsky, numero 360 del mondo che è andato a servire per il match da sfavorito contro il 220, ha vinto facile il turno di servizio e cecchinato no?

153
peter1907 16-02-2015 21:50

Mi dispiace, ma giocatore veramente mediocre Cecchinato.. non ha un solo colpo che lo caratterizzi, che possa risultare decisivo nei momenti più importanti! Rovescio abbastanza banale, diritto e servizio discreti, palle corte e gioco a rete meglio lasciar perdere i giudizi.. e poi ennesimo giocatore che non riesce a chiudere le partite! Cavolo non si può sempre avere paura, manco fosse la finale del roland garros!
Direi onesto mestierante che costruirà la sua carriera sulla terra, attestandosi attorno al 100esimo posto, con qualche capatina magari nei top80, grazie ai challenger..
leggo di paragoni con volandri, ma la sua carriera cecchinato la vedrà col binocolo!
Questa è la mia opinione, chiaramente spero di sbagliarmi
Dai ceck:)

152
Buon Rob (Guest) 16-02-2015 21:46

Scritto da Buon Rob
Visto che si discute della differenza tra “impressioni” e statistiche, postiamo statistiche, prese dal sito ATP.
Postiamo i pressure point, con tre percentuali: tie break vinti nell’ultimo anno solare, set decisivi vinti e record al quinto set.
Fognini: 56%, 55%, 53%.
Seppi: 44%, 55%, 56%.
Bolelli: 53%, 36%, 63%.
Lorenzi: 43%, 36%, 0/3.
Vanni: 50%, 50%.
Gli altri non hanno statistiche apprezzabili a livello ATP (stanno cominciando a giocarci ora), perciò devo trovare statistiche per i challenger.

Msrco Cecchinato: dal sito ATP risulta che nell’ultimo anno solare è 11-10 nei tie break (ma ne ha vinto 9 degli ultimi 13), ed è addirittura 13-7 al terzo set.
Numeri.
Se qualcuno avesse voglia potrebbe continuare con altri giocatori italiani.
Anche se si parla solo di mere statistiche e non delle importantissime “impressioni avute con gli amici del bar”.

151
Quinzi Jones (Guest) 16-02-2015 21:39

Scritto da Alex
No no questo e’ un problema sopratutto di tennisti italiani.. i casi sono troppi di giocatori che vanno a servire per chiudere e puntualmente prendono il break.. quello che ho visto fare a Cecchinato neanche al circolo sotto casa lo vedo.. ma poi dico io ma cosa fai sempre palla corta se Nieminen c’e’ sempre arrivato e ti ha fatto i buchi in mezzo al campo.. veramente mediocre come giocatore Cecchinato altro che top 100 e cazzate varie

ah ancora con questa storia….il problema non è dei tennisti italiani…il problema è che tifando Italia ,viene naturale evidenziare queste sconfitte,ma è una cosa naturale che succede a tutti!!il problema del tennis italiano è avere un numero troppo basso di giocatori forti……speriamo che le cose cambino col tempo

150
Quinzi Jones (Guest) 16-02-2015 21:36

Scritto da Stef
@ Quinzi Jones (#1268549)
Si ma era lo stesso Nieminen che giocando si e’ trovato sotto 2-5 al terzo.
Cos’è? Si e’ ricordato di essere Nieminen solo gli ultimi 15 minuti di match?
E’ Cecchinato che ha sciolto. Nieminen era battibile e battuto ormai.

ma cosa centra ?allora diciamo che Cecchinato ero lo stesso del secondo set che ha perso!Il tennmis è questo.. ha un ruolo fondamentale l’aspetto mentale,basta poco per far girare la partita ,per ridare fiducia ad un giocatore ,per fargli ritrovare i colpi,ed avendo appunto un esperienza maggiore sa anche il più delle volte affrontare meglio situazioni in svantaggio,riuscendo a tirare fuori il meglio di se!come diceva il mitico Boskov “la partita finisce quando arbitro fischia” :grin:

149
Sc Hermulheim 16-02-2015 21:31

@ Il Ghiro (#1268586)

Beh,non posso mica decidere io chi è favorito e chi non lo e’! :smile:
Mi limiterò a riportare i dati(posso postarli in questo topic),poi ognuno farà le sue valutazioni soggettive su chi sia o meno il favorito.

148
Buon Rob (Guest) 16-02-2015 21:30

Visto che si discute della differenza tra “impressioni” e statistiche, postiamo statistiche, prese dal sito ATP.
Postiamo i pressure point, con tre percentuali: tie break vinti nell’ultimo anno solare, set decisivi vinti e record al quinto set.
Fognini: 56%, 55%, 53%.
Seppi: 44%, 55%, 56%.
Bolelli: 53%, 36%, 63%.
Lorenzi: 43%, 36%, 0/3.
Vanni: 50%, 50%.

Gli altri non hanno statistiche apprezzabili a livello ATP (stanno cominciando a giocarci ora), perciò devo trovare statistiche per i challenger.

147
Koko (Guest) 16-02-2015 21:27

Scritto da Quinzi Jones

Scritto da Koko

Scritto da Stef
Debolezza mentale. Fallo di piede e butta via il game. Ceck riguardati i match di Vanni. Avessi giocato tu contro il palazzetto brasiliano facevi 2 games.

Non è questo perchè con De Paola ha avuto una sorte simile a Vanni a livello di tifo contro. Il problema è l’azigogolameto eccessivo con cui pensa di portare a casa i punti. Pensa troppo e si complica da solo la vita. Deve rendere il suo gioco più essenziale meno barocco e con la capacità di tirare anche piatto se serve a chiudere il punto. Un tennis troppo complicato e cervellotico ne risente nei momenti un cui alla stretta finale devi semplificare e fare l’essenziale per vincere.

famim capire,dunque il tirare piatto viene meglio quando ci si trova in un momento del genere?non è la stessa cosa?se uno è teso comunque sbaglia sia tirando piatto che arrotato…sia facendo un gioco essenziale!Non dimentichiamoci comunque che dall’altra parte non c’era un 500 Atp..ma un certo Nieminen con molta più esperienza di lui e con colpi migliori

Direi che è meglio una bella chiusura piatta che una palla corta arzigogolata e lunga che avvantaggia l’esperto rivale al quale ha consegnato la vittoria su di un piatto d’argento per un eccesso di fantasia in variazioni inopportune! :razz: L’arzigogolamento si nota anche nelle aperture lunghissime come durata e nella volontà di dare il top a qualsiasi colpo di chiusura sia di dritto che di rovescio. Spesso però così facendo anche un anziano come Neminen ci arriva in difesa disperata mentre li non deve vederla nel colpo perentorio di chusura!

146
Il Ghiro (Guest) 16-02-2015 21:25

Scritto da Sc Hermulheim
@ ernests (#1268571)
E’ vero,se vuoi posso verificare in tutti i match giocati tra 2014 e 2015 a livello atp dagli italiani ,quante volte hanno perso dopo aver servito per il match e quante volte hanno vinto con l’avversario che ha servito per il match.
Se vuoi lo faccio e ti posto il risultato,sarebbe interessante!

Se hai voglia di farlo, e non ti costa eccessivo sforzo, postarlo, sarebbe interessante.
E’ pur vero che Ernests specifica che parla dei match da sfavoriti, quindi oltre a diventare più gravosa la ricerca, questo implica una tua scelta personale circa chi fosse il favorito.
Però sarebbe interessante.

145
Mario (Guest) 16-02-2015 21:22

Scritto da ernests
@ Seppio (#1268529)
Io seguo il tennis dal livello top a quello futures, ti posso assicurare che abbiamo notato (io e altri miei amici) che quando si tratta di italiani la percentuale di sconfitte quando ci si trova ad un passo dalla vittoria da SFAVORITI (sottolineo sfavoriti perché è ciò che provoca il braccino) aumenta e di molto rispetto alla media di altri paesi. Lo dico avendo seguito tante tante partite con giocatori diversi.

Guardati su facebook il video di nishikori ragazzo (a dire adolescente, non “ragazzo” come si USA da noi per indicare giovani o uomini dai 20 ai 40). Capirai perché a lui non viene il braccino

144
Il Ghiro (Guest) 16-02-2015 21:20

Scritto da Sc Hermulheim
@ Il Ghiro (#1268521)
Vanni a San Paolo ha servito 59 volte perdendo 8 volte il servizio in quattro match(87% di game vinti)
Ha servito 3 volte per il match perdendolo 2 volte(33% di successo)
Le probabilità statistiche che ciò sia solo un caso sono inferiori al 2% secondo le leggi della probabilità.

Ok, la mia opinione e’ suffragata da circa 1% di possibilità statistica, però non vuol dire che abbia torto :mrgreen:
Comunque: “Meglio avere torto con Sartre, che ragione con Aron!”, e io preferisco aver torto con Vanni…

143
ernests 16-02-2015 21:20

@ Sc Hermulheim (#1268575)

Io ti posso dare tre risultati in 2 giorni: vanni, di Nicola e cecchinato :mrgreen:
Se hai voglia di fare quel lavoro sarebbe interessante!

142
Buon Rob (Guest) 16-02-2015 21:19

Scritto da ernests
@ Seppio (#1268529)
Io seguo il tennis dal livello top a quello futures, ti posso assicurare che abbiamo notato (io e altri miei amici) che quando si tratta di italiani la percentuale di sconfitte quando ci si trova ad un passo dalla vittoria da SFAVORITI (sottolineo sfavoriti perché è ciò che provoca il braccino) aumenta e di molto rispetto alla media di altri paesi. Lo dico avendo seguito tante tante partite con giocatori diversi.

E allora posta statistiche se ne sei certo.
Le chiacchiere stanno a zero se non sono corredate di statistiche.

141
Sc Hermulheim 16-02-2015 21:17

@ ernests (#1268571)

E’ vero,se vuoi posso verificare in tutti i match giocati tra 2014 e 2015 a livello atp dagli italiani ,quante volte hanno perso dopo aver servito per il match e quante volte hanno vinto con l’avversario che ha servito per il match.
Se vuoi lo faccio e ti posto il risultato,sarebbe interessante!

140
ernests 16-02-2015 21:13

@ Seppio (#1268529)

Io seguo il tennis dal livello top a quello futures, ti posso assicurare che abbiamo notato (io e altri miei amici) che quando si tratta di italiani la percentuale di sconfitte quando ci si trova ad un passo dalla vittoria da SFAVORITI (sottolineo sfavoriti perché è ciò che provoca il braccino) aumenta e di molto rispetto alla media di altri paesi. Lo dico avendo seguito tante tante partite con giocatori diversi.

139
danailo (Guest) 16-02-2015 21:13

@ demorpurgo (#1268545)

Quasi fa una differenza grossa come i km tra qui e Rio

138
Sc Hermulheim 16-02-2015 21:11

@ Il Ghiro (#1268521)

Vanni a San Paolo ha servito 59 volte perdendo 8 volte il servizio in quattro match(87% di game vinti)
Ha servito 3 volte per il match perdendolo 2 volte(33% di successo)
Le probabilità statistiche che ciò sia solo un caso sono inferiori al 2% secondo le leggi della probabilità.

137
Stef (Guest) 16-02-2015 21:08

@ Quinzi Jones (#1268549)

Si ma era lo stesso Nieminen che giocando si e’ trovato sotto 2-5 al terzo.

Cos’è? Si e’ ricordato di essere Nieminen solo gli ultimi 15 minuti di match?

E’ Cecchinato che ha sciolto. Nieminen era battibile e battuto ormai.

136
Buon Rob (Guest) 16-02-2015 21:06

Io comunque per sicurezza questo topic me lo salvo e mi preparo a riupparlo come ho fatto l’altro ieri coi due topic su Vanni di febbraio scorso e luglio.

135
Stef (Guest) 16-02-2015 21:05

@ nino88 (#1268527)

Non e’ che si poteva….

Il match era già vinto azzooooo.
5-2 al terzo.
L avversario si sente già sconfitto.
Fai il tuo compitino….non regalare…
Stai li con la testa.
No….scioglie.

134
Mario (Guest) 16-02-2015 21:03

Scritto da Seppio

Scritto da ernests
@ Patoschi (#1268476)
Beh, direi che è un fatto che gli italiani che giocano contro pronostico e hanno la possibilità di vincere abbiano il braccino. Passiamo dai Cecchinato ai Vanni ai Di Nicola che era sopra al tiebreak del terzo set contro Michalicka. Che sia colpa della fit o di chiunque altro non mi interessa, ma non chiudiamo gli occhi ad un fatto ormai evidente

Ma come fa a essere colpa della FIT? Ma stiamo scherzando? Come accade agli italiani accade a chiunque, non penso sia un difetto genetico italiano, e non vedo come una federazione o degli allenatori possano avere colpa in una situazione simile. Se tu guardi nel tuo programma tennistico i match degli italiani e i match dei big, è ovvio che ti sembrerà sia un difetto italiano, perchè a Federer, Djokovic e Nadal cose simili non capitano praticamente mai. Ma sicuramente non è una cosa che capita solo agli azzurri, per l’amor di Dio.

Ve lo dico io di chi è la colpa: dell’ambiente familiare ed educativo italiano ( famiglia, scuola, società in genere” Giovani trattati come “bimbi” e “ragazzini” che non sono mai responsabili di nulla. nullanulla un’. Un’educazione mammona, iperprotettiva, deresponsabilizzante, che tiene i “bimbi” e i “minori” in una bacheca e li “tutela” dal diventare uomini

133
Matir (Guest) 16-02-2015 21:03

Attenzione: il seguente commento è parzialmente su Quinzi (quindi off topic). Chiunque sia infastidito dalla cosa non legga…
Non l’ho scritto ieri per rispetto (e per non sminuire) lo strepitoso torneo di Vanni, tuttavia non mi riesce di non pensare che le grandi aspettative che ,non solo su questo sito, vengono generate su Quinzi, non siano tanto dovute ai risultati in sè, quanto a quella capacità di non sciogliersi nei momenti importanti come sembra sempre (sempre!) accadere al resto degli italiani (per fortuna le donne sembrano non avere questo problema…)
la mia è solo un’impressione ,anche perché Quinzi nelle stesse situazioni a livello ATP ancora non ci si è trovato, però …

132
Quinzi Jones (Guest) 16-02-2015 21:02

Scritto da Koko

Scritto da Stef
Debolezza mentale. Fallo di piede e butta via il game. Ceck riguardati i match di Vanni. Avessi giocato tu contro il palazzetto brasiliano facevi 2 games.

Non è questo perchè con De Paola ha avuto una sorte simile a Vanni a livello di tifo contro. Il problema è l’azigogolameto eccessivo con cui pensa di portare a casa i punti. Pensa troppo e si complica da solo la vita. Deve rendere il suo gioco più essenziale meno barocco e con la capacità di tirare anche piatto se serve a chiudere il punto. Un tennis troppo complicato e cervellotico ne risente nei momenti un cui alla stretta finale devi semplificare e fare l’essenziale per vincere.

famim capire,dunque il tirare piatto viene meglio quando ci si trova in un momento del genere?non è la stessa cosa?se uno è teso comunque sbaglia sia tirando piatto che arrotato…sia facendo un gioco essenziale!Non dimentichiamoci comunque che dall’altra parte non c’era un 500 Atp..ma un certo Nieminen con molta più esperienza di lui e con colpi migliori

131
Alex (Guest) 16-02-2015 21:01

No no questo e’ un problema sopratutto di tennisti italiani.. i casi sono troppi di giocatori che vanno a servire per chiudere e puntualmente prendono il break.. quello che ho visto fare a Cecchinato neanche al circolo sotto casa lo vedo.. ma poi dico io ma cosa fai sempre palla corta se Nieminen c’e’ sempre arrivato e ti ha fatto i buchi in mezzo al campo.. veramente mediocre come giocatore Cecchinato altro che top 100 e cazzate varie

130
demorpurgo (Guest) 16-02-2015 21:00

commenti onestamente tristi e presuntuosi. peccato per voi. e peccato x ceck che ha mostrato di essere quasi pronto a salire di livello

129
Stef (Guest) 16-02-2015 21:00

@ Seppio (#1268529)

Ma sti ragazzi oltre che allenarsi randellando 4 ore al giorno non hanno un mental coach?

Come si fa a sottovalutare la importanza della mente in uno sport come il tennis?

Tutti i giocatori hanno i colpi …la differenza e’ nella testa .
Allenate la sta testa. Ci sono fior di psicologi sportivi…mental coach.non crederanno sti ragazzotti di poter vincere solo col dritto…rovescio.. Servizio… Ci vuol altro…molto di più.

128
Luca (Guest) 16-02-2015 20:58

Peccato Cecchinato!

127
drummer (Guest) 16-02-2015 20:58

ma cavolo, era 5-2 venti minuti fa, cos’è successo???

126
genoa 16-02-2015 20:58

Scritto da Stef
Non puoi arrivare 5-3 per te e servizio…2 match Point..giocando anche benino nella insieme e poi sciogliere cosi!!!!
Ma che ti aspettaviiiii che il finnico ti regali la partita??
Quella e’ gente che non molla fino alla fine!!!
Pivello!!!

Hai perfettamente ragione

125
Buon Rob (Guest) 16-02-2015 20:57

Scritto da Seppio

Scritto da ernests
@ Patoschi (#1268476)
Beh, direi che è un fatto che gli italiani che giocano contro pronostico e hanno la possibilità di vincere abbiano il braccino. Passiamo dai Cecchinato ai Vanni ai Di Nicola che era sopra al tiebreak del terzo set contro Michalicka. Che sia colpa della fit o di chiunque altro non mi interessa, ma non chiudiamo gli occhi ad un fatto ormai evidente

Ma come fa a essere colpa della FIT? Ma stiamo scherzando? Come accade agli italiani accade a chiunque, non penso sia un difetto genetico italiano, e non vedo come una federazione o degli allenatori possano avere colpa in una situazione simile. Se tu guardi nel tuo programma tennistico i match degli italiani e i match dei big, è ovvio che ti sembrerà sia un difetto italiano, perchè a Federer, Djokovic e Nadal cose simili non capitano praticamente mai. Ma sicuramente non è una cosa che capita solo agli azzurri, per l’amor di Dio.

Il solito mirko l’anno scorso scrisse che gli italiani si infortunano sempre mentre ad esempio i tedeschi non si infortunano mai.
La cosa curiosa è che scelse, a caso, proprio i tedeschi. Che hanno Haas, Florian Mayer e Stebe dispersi, e vari giocatori spesso infortunati (penso a Brands, a Zverev Sr., allo stesso Gojowicz).
La realtà è che il troll medio vede come “stranieri” solo Federer, Nadal e Djokovic. E come under 21 medi Coric e Kyrgios, che -non mi stancherò mai di ripeterlo- sono gli UNICI due under 21 nei primi 100 al mondo.
Se la cosa non facesse ridere, farebbe piangere.

124
Stef (Guest) 16-02-2015 20:56

@ ernests (#1268498)

Non puoi citare Vanni nel tuo esempio. Vanni ha vinto tutti i match dimostrando 2 palle come 2 bocce da bowling…
Solo con Cuevas (che e’ un grandissimo giocatore) si e incartato nel finale complice anche la stanchezza sia del match che delle 7 partite 7 giocate in 8 giorni!!

123
Quinzi Jones (Guest) 16-02-2015 20:56

@ Luka (#1268488)

ma dai non esageriamo!!lo vedi fare dagli italiani…perchè essendo tifoso degli italiani ti rimangono più impressi questi insuccessi,ma succede a molti essere tesi in un momento del genere,contro un giocatore più forte,fa parte del tennis,e dello sport in generale

122
chevy (Guest) 16-02-2015 20:55

@ step (#1268515)

Ahahahah….secondo me è già un complimento

121
genoa 16-02-2015 20:55

Ma che palla corta ha fatto????Per non parlare del passante di rovescio sul match point…Manco al circolo sotto casa

120
Phoedrus (Guest) 16-02-2015 20:55

Scritto da Seppio

Scritto da ernests
@ Patoschi (#1268476)
Beh, direi che è un fatto che gli italiani che giocano contro pronostico e hanno la possibilità di vincere abbiano il braccino. Passiamo dai Cecchinato ai Vanni ai Di Nicola che era sopra al tiebreak del terzo set contro Michalicka. Che sia colpa della fit o di chiunque altro non mi interessa, ma non chiudiamo gli occhi ad un fatto ormai evidente

Ma come fa a essere colpa della FIT? Ma stiamo scherzando? Come accade agli italiani accade a chiunque, non penso sia un difetto genetico italiano, e non vedo come una federazione o degli allenatori possano avere colpa in una situazione simile. Se tu guardi nel tuo programma tennistico i match degli italiani e i match dei big, è ovvio che ti sembrerà sia un difetto italiano, perchè a Federer, Djokovic e Nadal cose simili non capitano praticamente mai. Ma sicuramente non è una cosa che capita solo agli azzurri, per l’amor di Dio.

Non se sia colpa della FIT. Diciamo che i giocatori deboli di testa non sono in grado di chiudere un match. Che succeda di più agli italiani, non lo so.
Succede ai giocatori che non hanno una preparazione mentale adeguata. Magari la FIT non cura questa parte dell’allenamento?

119
Andy86 (Guest) 16-02-2015 20:54

Cecchinato Nieminem veramente una partita tecnicamente schifosa, oggi tra haider maurer Ramos vinolas e la partita del nostro, credo di avervisto le piu brutte partite atp degli ultimi 10 anni..

118
fab 16-02-2015 20:54

Non ho parole

117
Phoedrus (Guest) 16-02-2015 20:53

Chiamasi panico… cominci a pensare: Cavoli, sto vincendo, non è possibile, lui era favorito, non ci credo, è un sogno.
E per uscire dal panico si fà di tutto per far durare di meno il game e uscire dal match… quando ne sei già uscito con la testa.
Speriamo che impari dalla lezione.

116
Seppio (Guest) 16-02-2015 20:53

Scritto da ernests
@ Patoschi (#1268476)
Beh, direi che è un fatto che gli italiani che giocano contro pronostico e hanno la possibilità di vincere abbiano il braccino. Passiamo dai Cecchinato ai Vanni ai Di Nicola che era sopra al tiebreak del terzo set contro Michalicka. Che sia colpa della fit o di chiunque altro non mi interessa, ma non chiudiamo gli occhi ad un fatto ormai evidente

Ma come fa a essere colpa della FIT? Ma stiamo scherzando? Come accade agli italiani accade a chiunque, non penso sia un difetto genetico italiano, e non vedo come una federazione o degli allenatori possano avere colpa in una situazione simile. Se tu guardi nel tuo programma tennistico i match degli italiani e i match dei big, è ovvio che ti sembrerà sia un difetto italiano, perchè a Federer, Djokovic e Nadal cose simili non capitano praticamente mai. Ma sicuramente non è una cosa che capita solo agli azzurri, per l’amor di Dio.

115
Koko (Guest) 16-02-2015 20:53

Scritto da Stef
Debolezza mentale. Fallo di piede e butta via il game. Ceck riguardati i match di Vanni. Avessi giocato tu contro il palazzetto brasiliano facevi 2 games.

Non è questo perchè con De Paola ha avuto una sorte simile a Vanni a livello di tifo contro. Il problema è l’azigogolameto eccessivo con cui pensa di portare a casa i punti. Pensa troppo e si complica da solo la vita. Deve rendere il suo gioco più essenziale meno barocco e con la capacità di tirare anche piatto se serve a chiudere il punto. Un tennis troppo complicato e cervellotico ne risente nei momenti un cui alla stretta finale devi semplificare e fare l’essenziale per vincere.

114
nino88 (Guest) 16-02-2015 20:52

Peccato!!! Con un po più di freddezza il match si poteva portare a casa

113
Stef (Guest) 16-02-2015 20:52

Non puoi arrivare 5-3 per te e servizio…2 match Point..giocando anche benino nella insieme e poi sciogliere cosi!!!!
Ma che ti aspettaviiiii che il finnico ti regali la partita??

Quella e’ gente che non molla fino alla fine!!!
Pivello!!!

112
corrado (Guest) 16-02-2015 20:52

cecchinato ha perso una grande occasione , peccato , sara’ x la prossima , certo che deve maturare in certe situazioni , servire x il match e perdere in quel modo il game non si deve fare , ha perso x inesperienza

111
kerber (Guest) 16-02-2015 20:51

Ecco…come pensavo…è inutile sperare che delle pere di plastica maturino,purtroppo non abbiamo giocatori all’altezza delle nostre speranze… :roll:

110
Patoschi (Guest) 16-02-2015 20:51

Una partita alla… Arnaboldi. Gioca bene, si dà da fare, poi al momento del dunque si scioglie. Film già visto.

109
Il Ghiro (Guest) 16-02-2015 20:51

Scritto da ernests
@ Patoschi (#1268476)
Beh, direi che è un fatto che gli italiani che giocano contro pronostico e hanno la possibilità di vincere abbiano il braccino. Passiamo dai Cecchinato ai Vanni ai Di Nicola che era sopra al tiebreak del terzo set contro Michalicka. Che sia colpa della fit o di chiunque altro non mi interessa, ma non chiudiamo gli occhi ad un fatto ormai evidente

Vanni ha giocato tutto il torneo e le quali contro pronostico, ed è arrivato in finale, non mi risulta abbia sprecato, salvo il servizio cui ti riferisci tu in finale, immagino.
Anzi, Vanni ha fatto una carriera contro pronostico…

.

108
chevy (Guest) 16-02-2015 20:51

Se è questo uno dei nostri più promettenti…andiamo proprio bene

107
Buon Rob (Guest) 16-02-2015 20:50

Scritto da ernests
@ Patoschi (#1268476)
Beh, direi che è un fatto che gli italiani che giocano contro pronostico e hanno la possibilità di vincere abbiano il braccino. Passiamo dai Cecchinato ai Vanni ai Di Nicola che era sopra al tiebreak del terzo set contro Michalicka. Che sia colpa della fit o di chiunque altro non mi interessa, ma non chiudiamo gli occhi ad un fatto ormai evidente

E’ lo stesso discorso di chi l’anno scorso scrisse che “gli italiani perdono sempre i tie break”, e quando gli fu mostrata una statistica ATP che vedeva al primo posto per percentuale di tie break vinti proprio un italiano, scrisse che non gli interessavano le statistiche ma solo le proprie impressioni.

106
Luka (Guest) 16-02-2015 20:50

Perdenti i tennisti italiani sono tutti così perdenti .. Non c’è n’è uno che va a servire per il match e non si faccia beccare e’ il solito film visto rivisto e rivisto .. Comunque cecchinato è scarsissimo davvero altro che top 100 robredo e via dicendo

105
AGASSI1965 (Guest) 16-02-2015 20:50

5-2 / 5-7 : complimenti !!! Veramente pietoso….

104
T. B. (Guest) 16-02-2015 20:50

Perché gli italiani (maschi) hanno paura di vincere? Perché?

103
fg (Guest) 16-02-2015 20:50

Nieminen stava facendo di tutto per perderlo questo match… fossi in Brandi lo …rei per bene

102
io tifo caruso (Guest) 16-02-2015 20:49

davvero peccato…si è proprio sciolto

101

Lascia un commento