Qualificazioni Challenger Challenger, Copertina

Qualificazioni Challenger: Risultati Italiani. Live dettagliato. Riccardo Ghedin avanza in India. Out Federico Gaio a Wroclaw

14/02/2015 11:14 14 commenti
Federico Gaio classe 1992, n.304 del mondo
Federico Gaio classe 1992, n.304 del mondo

Sono due gli azzurri impegnati nel fine settimana nelle qualificazioni del circuito challenger.

Avanza in India Riccardo Ghedin che ha sconfitto Nedunchezhiyan, 26 anni, n.389 ATP in due set.
Domani al secondo turno sfiderà Antonio Sancic, classe 1988, n.591 del mondo.

Eliminato subito in Polonia Federico Gaio che si è arreso a Frederik Nielsen, classe 1983, n.314 ATP ed ex top 20 in doppio, con il punteggio di 75 62.



IND Challenger New Delhi – Cemento
1TQ Nedunchezhiyan IND – Ghedin ITA (0-0) 2 incontro dalle ore 08:00

CH New Delhi
Jeevan Nedunchezhiyan [4]
3
1
Riccardo Ghedin
6
6
Vincitore: R. GHEDIN

5 Aces 9
4 Double Faults 1
59% 1st Serve % 63%
16/23 (70%) 1st Serve Points Won 26/35 (74%)
5/16 (31%) 2nd Serve Points Won 13/21 (62%)
2/6 (33%) Break Points Saved 1/1 (100%)
8 Service Games Played 8
9/35 (26%) 1st Return Points Won 7/23 (30%)
8/21 (38%) 2nd Return Points Won 11/16 (69%)
0/1 (0%) Break Points Won 4/6 (67%)
8 Return Games Played 8
21/39 (54%) Total Service Points Won 39/56 (70%)
17/56 (30%) Total Return Points Won 18/39 (46%)
38/95 (40%) Total Points Won 57/95 (60%)



POL Challenger Wroclaw – Indoor Duro
1TQ Nielsen DEN – Gaio ITA (0-0) ore 09:30

CH Wroclaw
Frederik Nielsen
7
6
Federico Gaio [8]
5
2
Vincitore: F. NIELSEN

7 Aces 3
5 Double Faults 2
63% 1st Serve % 68%
34/45 (76%) 1st Serve Points Won 24/34 (71%)
15/27 (56%) 2nd Serve Points Won 10/16 (63%)
3/3 (100%) Break Points Saved 2/5 (40%)
10 Service Games Played 10
10/34 (29%) 1st Return Points Won 11/45 (24%)
6/16 (38%) 2nd Return Points Won 12/27 (44%)
3/5 (60%) Break Points Won 0/3 (0%)
10 Return Games Played 10
49/72 (68%) Total Service Points Won 34/50 (68%)
16/50 (32%) Total Return Points Won 23/72 (32%)


TAG: , , , , ,

14 commenti. Lasciane uno!

Cristian (Guest) 14-02-2015 15:56

Scritto da tony71
@ Cristian (#1265212)
vero ma gaio è La speranza del tennis italiano,era lecito aspettarsi di piu’

A 23 anni non si è più una speranza…spero con tutto il cuore che si affermi a livello pro, ma le speranze si possono chiamare Quinzi, Mager o Napolitano…ma non Gaio :)

14
Cristian (Guest) 14-02-2015 15:55

No prendere Brands non sarebbe stato meglio, ma forse Basic si…

13
Cristian (Guest) 14-02-2015 15:54

Il fatto che abbia perso da Garanganga cosa fa capire?

Che non sarà un “regolarista” ma che ha picchi sicuramente più alti a livello di rendimento di Gaio.

12
Figologo (Guest) 14-02-2015 15:24

Vero Cristian, tutto vero quello che hai detto sul finale di stagione 2014.

Poi, pensa qualche settimana fa ha battuto Redlicki, McDonald,Kozlov, Sarkissian, cioè il 986, il 642, il 466, il 595…prima di perdere in finale dal temibile GARANGANGA dopo aver sfiorato l’impresa vincendo il primo set.

E un paio di settimane fa prima di perdere da Klahn ha battuto in tre set Jason Jung, uno che su queste superfici sa il fatto suo.

Gaio non avrebbe mai potuto competere con questo giocatore.
Sicuramente prendere Daniel Brands o Mirza Basic sarebbe stato molto meglio…………..

11
tony71 (Guest) 14-02-2015 15:08

@ Cristian (#1265212)

vero ma gaio è La speranza del tennis italiano,era lecito aspettarsi di piu’

10
Cristian (Guest) 14-02-2015 14:30

Dispiace vedere gente su questo sito che pensa di essere “l’intenditore” per eccellenza di tennis, ma poi ne capisce poco quanto nulla.

Tralasciando i risultati a livello futures (visto che neanche li capireste evidentemente) lo scorso anno Nielsen da Settembre in poi si è dedicato ai challenger qualificandosi spesso e volentieri.

- A Napa ha perso al 1° turno in due set lottati da QUERREY;

- A Charlottsville ha perso al 2° turno al terzo set da KUDLA;

- A Champaign ha battuto SMYCZEK, JAZIRI e KUDLA perdendo solo in finale da Mannarino.

Mi sembra quindi che il livello di Nielsen e Gaio non sia neanche lontanamente paragonabile, il danese si è sempre dedicato prevalentemente al doppio, anche se per buona parte della stagione scorsa ha scelto di giocare futures per concentrarsi decisamente più sul singolo, pur potendo entrare con la sua classifica in quasi tutti i tabelloni di doppio la sua scelta è stata quella di provare anche la strada del singolare.

Essendo poi un ottimo giocatore d’attacco e soprattutto da serve & volley, i tappeti veloci indoor si adattano perfettamente alle sue caratteristiche.

Informatevi prima di parlare, fareste più bella figura. :wink:

9
nere 14-02-2015 13:10

@ El92 (#1265052)

Forse è per quello che si esprime bene sopratutto sull erba

8
djdariop 14-02-2015 12:44

Perdere contro Nielsen, un giocatore a metà dato che è prevalentemente un doppista, fa intendere che Gaio meglio si dedichi a acquisire maggior fiducia in futures da 15000 che perderla oltre che non guadagnare nulla in classifica

7
rosencranz (Guest) 14-02-2015 12:38

Nielsen è un gran doppista. Nel 2012 con Jonathan Marray vinse a sorpresa a Wimbledon partecipando grazie ad una wildcard ed eliminando di seguito quattro coppie testa di serie. Però come singolarista non è niente di speciale.

6
El92 14-02-2015 12:30

Scritto da Campa
Senza parole per Gaio che perde netto e contro un giocatore appena piu indietro in classifica. Mentre Riccardo Ghedin vince bene con il 389 atp, mentre Riccardo attualmente è al 665 del mondo-
Al 2°turno per Riccardo lo attende l’ostico croato Antonio Sancic 591 atp, giocherà domani attorno alle 7.30 italiane

Ma ti basi solo ed esclusivamente sulla classifica?
Sai chi è Nielsen?
Il Danese ha vinto, tanto per dire, Wimbledon in doppio.
Su superfici veloci Nielsen fa viaggiare la palla da paura, il problema è che non sempre gli entra in campo.

5
El92 14-02-2015 12:27

Scritto da nere
Riccardo è un altro mistero italiano tecnicamente vale i 200 atp ma non riesce a esprimersi come è capace. Chi l ha visto giocare sull erba mi capirà.

Bel gioco esteticamente, ma è leggero.
Mamma mia se è leggero Ghedin.

4
nere 14-02-2015 11:28

Riccardo è un altro mistero italiano tecnicamente vale i 200 atp ma non riesce a esprimersi come è capace. Chi l ha visto giocare sull erba mi capirà.

3
Figologo (Guest) 14-02-2015 11:11

Non so come abbia giocato Gaio, nè se fosse infortunato o altro.

So solo che il suo spot sembrava il quarto di un future di buon livello.
Occasione mancata.

2
Campa (Guest) 14-02-2015 11:08

Senza parole per Gaio che perde netto e contro un giocatore appena piu indietro in classifica. Mentre Riccardo Ghedin vince bene con il 389 atp, mentre Riccardo attualmente è al 665 del mondo-

Al 2°turno per Riccardo lo attende l’ostico croato Antonio Sancic 591 atp, giocherà domani attorno alle 7.30 italiane

1

Lascia un commento