Il torneo challenger di Bergamo Challenger, Copertina

Circa un migliaio di spettatori hanno accolto Lucas Pouille, potenziale stellina del torneo di Bergamo

11/02/2015 00:33 2 commenti
Lucas Pouille classe 1994, n.112 ATP (Credit Mario Rota)
Lucas Pouille classe 1994, n.112 ATP (Credit Mario Rota)

Circa un migliaio di spettatori hanno accolto Lucas Pouille, potenziale stellina del Trofeo FAIP-Perrel.

E il baby francese, 21 anni tra un paio di settimane, non ha deluso. Per ora vince la sfida a distanza contro Benoit Paire, impegnato la sera prima e vincitore senza entusiasmare.

Pouille ha battuto lo slovacco Andrej Martin col punteggio di 6-3 6-4, mostrandosi già pronto per un palcoscenico più importante. Con un abito fluorescente dalle scarpe fino alla t-shirt, ha mostrato un tennis facile e incisivo, come peraltro gli era riuscito nella trasferta australiana. La palla gli fila via che è un piacere, sia con il dritto che con il rovescio. E mostra già la testa del giocatore “vero”: sotto di un break nel secondo set (2-1 e servizio per Martin), ha riordinato le idee e riacciuffato immediatamente lo slovacco. Da lì in poi, è filato via liscio, aiutato anche da qualche scelta tattica scellerata di Martin (discutibili discese a rete).

Nella serata di mercoledì, a chiudere il programma, Pouille giocherà il doppio proprio insieme a Benoit Paire.


TAG: , , ,

2 commenti

IO SBANDY Se lo Seppi Cosa Bollelli in Pentola (Guest) 11-02-2015 20:12

In effetti i dialèt de la Lumbardia a ièn un poo’ cume parlè en fransè :-)

2
Koko (Guest) 11-02-2015 15:01

Ma allora a Bergamo mo sono proprio Francofoni! Ma organizza un Parigino? :razz: oppsss Perrel!

1

Lascia un commento