Parla Seppi ATP, Copertina

Andreas Seppi dopo la bellissima vittoria su Roger Federer: “E’ stata una bellissima giornata racconta, tra le migliori della mia carriera, ma non c’è nulla da festeggiare, mica ho vinto il torneo”

23/01/2015 12:03 21 commenti
Andreas Seppi e Roger Federer
Andreas Seppi e Roger Federer

Queste le dichiarazioni di Andreas Seppi dopo aver conquistato gli ottavi di finale all’Australian Open.

“Bravo, mi ha detto Roger stringendomi la mano. Hai anche chiuso con un punto pazzesco.
E’ stata una bellissima giornata racconta, tra le migliori della mia carriera, ma non c’è nulla da festeggiare, mica ho vinto il torneo. Sono soddisfatto perché ho tenuto un livello di gioco molto alto per tre ore contro un avversario forte come Roger. Non era facile. Ora devo restare calmo e concentrato e mantenere questo livello di gioco nel prossimo incontro. Stasera solita cena e poi a dormire”.

“Certo vincere il tie break del secondo set è stato fondamentale che poi aggiunge: “Dopo aver perso il terzo set non ho pensato a quella sfida persa con Djokovic a Parigi, oppure ai primi due set finiti con l’identico punteggio di oggi. Ho solo cercato di concentrarmi sul match, di non consentire al mio avversario di comandare gli scambi. Ho giocato molto bene di diritto, pur spingendo non sono andato fuori giri come a volte mi capita. E sono stato solido e lucido nei momenti importanti”.

“Sicuramente la vittoria più bella, ma belle sono state anche la vittorie con Nadal nel 2008 a Rotterdam il giorno del mio compleanno, la vittoria dell’anno scorso a Napoli contro il britannico Ward che ci ha dato la semifinale di Davis. Ma ricordo anche il successo con Wawrinka al Foro Italico annullando match point nel 2012 in una cornice di tifo incredibile, come non capita neppure di Davis. Oppure quando eliminai il tedesco Kiefer ad Amburgo conquistando la mia prima semifinale in un Masters 1000 nel 2008. E andando più indietro nel tempo anche la vittoria in Davis a Torre del Greco nel 2005 contro Ferrero, che ammiravo tantissimo”-


TAG: , , ,

21 commenti. Lasciane uno!

Ragazza cioè (Guest) 24-01-2015 08:52

Il mio pensiero va anche a Fulvia fognini, che ha due uscite premature al primo turno da consolare: il fratello e la cognata. Spero che il trionfo di andreas su federer possa essere come un balsamo per tutti loro.

21
Rosencrantz (Guest) 23-01-2015 22:34

Bravo Andreas, se qualcuno avesse l’umiltà, la signorilità ed il garbo che hai tu…forse avremmo ritrovato il vincitore di uno slam 40 anni dopo..

20
Occhi di gatto (Guest) 23-01-2015 17:57

Ho visto Sergio Palmieri in tribuna a Melbourne… e ‘ un tifoso come me o ha un ruolo federale? Se si quale?

19
fabio (Guest) 23-01-2015 17:47

Bravissimo Andreas ,perchè ha battuto uno dei più forti di tutti i tempi anche se ormai in declino,il miglior Federer avrebbe vinto come fatto nelle passate 10 occasioni in cui si sono incontrati,cmq mi è piaciuta soprattutto la sua pacatezza,quando ha detto:è stata una bellissima giornata ma non ho vinto il torneo,il prossimo turno sarà durissimo.

18
rafael (Guest) 23-01-2015 17:11

@ Luca Supporter del Tennis Italiano (#1247528)

Concordo bravo seppi ad aver vinto con un tennista che è stato un grandissimo giocatore, ma il torneo per seppi presenta un avversario ancora più ostico.

17
sons of garanganga 23-01-2015 17:06

Grande Andreas, parole sagge… 😐

16
Fabri (Guest) 23-01-2015 16:41

Scritto da potoandavi
Dichiarazioni di una persona intelligente,non ho mai seguito tanto Andreas lo ammetto,non mi ha mai esaltato,oggi è giusto riconoscere i suoi meriti di grande lavoratore e di grande uomo a parte il livello eccezionale espresso sul campo,spero che questa vittoria metta i riflettori sui sacrifici che occorrono e sulla serieta che devi esprimere per essere un vero sportivo(le brutte figure collezionate all’estero ad opera di un certo ligure bestemmiatore e spaccaracchette spero siano cosi’ messe in oscuro).

straquoto il tuo commento! Andreas è un esempio vivente e vincente di cosa significhi il lavoro nella vita e nello sport. Pur non essendo un fenomeno, con la volontà e il sacrificio è arrivato ad ottimi livelli e a prendersi alcune grosse soddisfazioni, battendo top players come ha fatto ieri.

15
potoandavi (Guest) 23-01-2015 15:28

Dichiarazioni di una persona intelligente,non ho mai seguito tanto Andreas lo ammetto,non mi ha mai esaltato,oggi è giusto riconoscere i suoi meriti di grande lavoratore e di grande uomo a parte il livello eccezionale espresso sul campo,spero che questa vittoria metta i riflettori sui sacrifici che occorrono e sulla serieta che devi esprimere per essere un vero sportivo(le brutte figure collezionate all’estero ad opera di un certo ligure bestemmiatore e spaccaracchette spero siano cosi’ messe in oscuro).

14
UAZ (Guest) 23-01-2015 15:11

Giusto, come diceva il mitico Rino, la prova del nove è ora con Kyrgios.
Seppi, comunque, galantuomo d’altri tempi

13
Cipino 23-01-2015 14:08

Bellissima partita, non ci avrei scommesso un centesimo.
Sono molto contento perchè non è stato il Federer migliore, ma sempre un Federer discreto, non concordo sul fatto che il campione svizzero abbia giocato male. Senza quel punto incredibile sul match point chissà come sarebbe finita…
Seppi ha giocato a livelli altissimi, che mai avevo visto, non regalando niente ed impostando tatticamente la partita nel migliore dei modi.

12
Luca96 23-01-2015 14:06

Che dire? Seppi è stato fenomenale oggi. Nonostante Federer non fosse al top,per batterlo ci vuole tanta determinazione e tanta concentrazione! Complimenti Andreas,ti meriti questo ed altro!

11
Ben-Hur (Guest) 23-01-2015 13:42

Belle dichiarazioni post partita che dimostrano la qualità della persona, il lato tennistico viene sempre dopo.

10
almas (Guest) 23-01-2015 13:37

Lo seguo quasi sempre qd gioca qua vicino e come ho detto un mese fa in un post l’ avevo visto vincere un torneo minore in palla come non mai, molto convinto e con I’ll fisico che ha e la preparazione atletica potenzialmente non teme avversari basta che rimanga convinto dei suoi mezzi

9
brizz 23-01-2015 13:26

Scritto da peppe78
Bravo! Niente feste, pensiamo agli ottavi.

concordo

8
andrea (Guest) 23-01-2015 13:17

Grandioso…un ragazzo GRANDIOSO, fortuna del nostro sport (non solo del nostro tennis). Seppi rappresenta quel poco di Italia pulita e genuina che ci è rimasta. Continua così campione

7
Gil64 (Guest) 23-01-2015 13:13

Seppi si merita questo e altro, mi spiace che tra i fab 10 abbia scelto il mio preferito, ma non è un problema sono Italiano e tra gli italiani che potevano battere il mio idolo, mi fa enormemente piacere sia lui, un grande lavoratore che si merita questo e altro, avanti così, grande, anzi grandissimo.

6

Dichiarazioni molto sobrie di Seppi, consapevole di aver fatto sì una grande impresa ma anche consapevole di non aver fatto “ancora niente”. Ora la vera prova del 9 è con Kyrgios!

5
vecchiogiovi (Guest) 23-01-2015 12:40

Ho visto Seppi a Verona (quando era solo una speranza, nemmeno una promessa) giocare per la serie A2 contro la squadra dello Scaligero. Beh, era una persona equilibrata e modesta allora, noto che lo è oggi che ha battuto Fede-RE-r. Anche il giovane Bolelli era (quasi) così, adesso sembra rientrato nei ranghi del suo talento e dei comportamenti da atleta. Il segreto per togliersi soddisfazioni, se non sei Djoko, è avere i giusti atteggiamenti nella vita e sul campo, perchè può capitare l’occasione, e quando questa arriva bisogna coglierla. Come fece Francesca, come fa Sara,come non farà mai Fognini se non cambia testa, ma mi pare impossibile o quasi.

4
Giro82 23-01-2015 12:35

Immenso Andreas, c’è da ammetterlo!!
Approfitta della giornata no di Federer e mette in campo il suo miglior tennis per tutto l’incontro.
Adesso, per favore, non tornare il “””medioman””” di sempre, continua così e vinci contro Kyrgios e l’Australia intera, per favore!!!

3
Fede-rer 23-01-2015 12:23

Oh ma che belle e poco “Italiche” dichiarazioni post-partita! Da vincente finalmente! Altri dopo una vittoria “della vita” andrebbero a festeggiare e poi affronterebbero la partita successiva scarichi! Mi sembra un Seppi finalmente consapevole dei propri mezzi: convinto ma non arrogante.
Ciò non vuol dire che vincerà la prossima partita, che sarà la vera prova del nove, ma almeno mi sembra che affronti il l’approccio al prossimo incontro col piglio giusto, che è fondamentale!

2
peppe78 23-01-2015 12:06

Bravo! Niente feste, pensiamo agli ottavi.

1