Australian Open 2015 Copertina, Generica, WTA

Victoria Azarenka “incubo” Australiano

18/01/2015 10:53 9 commenti
Victoria Azarenka classe 1989, n.41 del mondo
Victoria Azarenka classe 1989, n.41 del mondo

Come è stato sottolineato a più riprese prima del sorteggio, Victoria Azarenka è una di quelle giocatrici che nessuna collega avrebbe voluto sfidare al primo turno.

La bielorussa non è testa di serie a Melbourne, a causa di un 2014 da dimenticare. Due volte vincitrice del torneo (2012 e 2013), Vika affronterà Sloane Stephens, 21enne americana e n.34 del mondo, al primo turno.

La vincitrice di questo incontro potrebbe poi affrontare una delle giocatrici più in forma degli ultimi mesi, la danese Caroline Wozniacki (opposta a Taylor Townsend al primo turno). Un eventuale match fra Azarenka e Wozniacki sarebbe particolarmente interessante da seguire, e soprattutto nella prima settimana!


Lorenzo Carini


TAG: , , ,

9 commenti. Lasciane uno!

pafort 18-01-2015 17:52

@ SoFarAway (#1242663)

Ritorna nell’area betting

9
SoFarAway 18-01-2015 14:35

Scritto da pastaldente
Azarenka-Stephens sembrano due ex-giocatrici! e pensare che nel 2013 proprio agli AO giocarono la semifinale contro! Una stava per vincere il suo primo slam e diventare numero 1 del mondo, l’altra era la giovane più promettente in circolazione… eppure dopo quell’anno una si infortunò e crollò in classifica e ora fa una fatica micidiale a tornare a vincere, l’altra è sparita dal tennis che conta surclassata da altre giovani molto più in gamba.

In realtà quando si affrontarono Vika aveva già vinto un australian open ed era già stata numero 1. Sloane comunque in quel torneo le fece un gran favore eliminando Serenona

8
ragazza cioè (Guest) 18-01-2015 14:04

Scritto da pastaldente
Azarenka-Stephens sembrano due ex-giocatrici! e pensare che nel 2013 proprio agli AO giocarono la semifinale contro! Una stava per vincere il suo primo slam e diventare numero 1 del mondo, l’altra era la giovane più promettente in circolazione… eppure dopo quell’anno una si infortunò e crollò in classifica e ora fa una fatica micidiale a tornare a vincere, l’altra è sparita dal tennis che conta surclassata da altre giovani molto più in gamba.

credo che la colpa sia di serena.
dopo quella vittoria ai quarti di finale ai danno proprio della Williams, i rapporti tra le due non sono stati più gli stessi,
da li in avanti è iniziato il lento regresso e l’involuzione di sloane che l’hanno portata ad essere il fantasma di se stessa.
Insomma, se non fu una macumba quella…

7
pastaldente 18-01-2015 13:58

Azarenka-Stephens sembrano due ex-giocatrici! e pensare che nel 2013 proprio agli AO giocarono la semifinale contro! Una stava per vincere il suo primo slam e diventare numero 1 del mondo, l’altra era la giovane più promettente in circolazione… eppure dopo quell’anno una si infortunò e crollò in classifica e ora fa una fatica micidiale a tornare a vincere, l’altra è sparita dal tennis che conta surclassata da altre giovani molto più in gamba.

6
Ricca (Guest) 18-01-2015 12:33

@ myslice (#1242587)

Anche il primo turno con la stephens non è poi così semplice. Comunque sia la sfiga ha baciato la povera wozniacki in realtà!

5
radar (Guest) 18-01-2015 12:19

Da tenere d’occhio Vika.
Ha un feeling ottimo con gli AO: W 2012-2013, quarti 2014.
Un eventuale 2T con Caroline vale almeno un quarto di finale!!

4
myslice 18-01-2015 11:59

Faccio un po’ di fantatennis. Se Vika vincesse ogni partita, così come tutte le teste di serie contro le rivali più “scarse” (ranking parlando), Vika si trova al secondo turno la Wozniacki, al terzo turno la Zahlavova Strycova, al quarto turno la Cibulkova, ai quarti Serena Williams, in semifinale Petra Kvitova e in finale Maria Sharapova. Se vincesse gli Australian Open, sarebbe la vittoria del secolo! :mrgreen:

3
simona (Guest) 18-01-2015 11:26

ma cmq sempre meglio wozniacki, almeno non è isterica

2
simona (Guest) 18-01-2015 11:25

Wozniacki Azarenka a parte l’eccesso di z e di k sarebbe una di quelle partite che, poco sportivamente, ti fanno pensare: non so per chi tifare. Proprio nel senso che dovrebbero riuscire a perdere entrambe

1