Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Sydney e Auckland vorrebbero Rafael Nadal. Lo spagnolo però non giocherà alcun torneo prima degli Australian Open

07/01/2015 10:00 17 commenti
Rafael Nadal classe 1986, n.3 del mondo
Rafael Nadal classe 1986, n.3 del mondo

Gli organizzatori del torneo di Sydney stanno facendo di tutto per avere al via nel torneo in programma la prossima settimana Rafael Nadal.

Da Sydney ci sono stati contatti con l’ambiente dell’ex n.1 del mondo per far loro conoscere il grande interesse per far partecipare Nadal al torneo per la prima volta dopo sette anni.
“Ancora sono in corso dei negoziati. Ovviamente saremo desiderosi di averlo qui, è Rafa Nadal” – ha confermato il portavoce del torneo.

Anche gli organizzatori di Auckland, evento in programma la prossima settimana, hanno contattato l’entourage di Rafael.

Tuttavia, dallo staff del campione spagnolo arriva la conferma che Rafael non giocherà alcun torneo prima degli Australian Open.


Fonte: Punto de Break


TAG: , , , , , ,

17 commenti. Lasciane uno!

Max (Guest) 10-01-2015 12:36

Fa bene a stare a casa tranquillo ad allenarsi… Uno come lui è meglio che si alleni con cura piuttosto che girare l’Australia, allenarsi male e giocare contro giocatori che avrebbero il ruolo degli sparring partner… Lui sa come si gioca e si deve giocare X vincere uno slam e non penso proprio abbia bisogno di trovare il ritmo partita giocando 2 tornei inutili… Se l’AO fosse stato fra tre o quattro mesi avrebbe si potuto cercare la forma giocando qualche torneo minore, ma visto i tempi stretti concorso con lui che sia più opportuno allenarsi bene a casa da solo per essere al top della forma fisica all’inizio del torneo… Poi potrebbe allungare le partite dei primi turni per trovare ritmo e mettersi un po’ alla prova prima di affrontare gli avversari più tosti… Secondo me può arrivare anche fino alla semifinale o alla finale

17
Beh (Guest) 08-01-2015 01:06

@ Kokki (#1235374)

Guarda io la speranza ce l’ho, e sai perché? Mi rifaccio all’esempio del Roland Garros. Chi pensava che avrebbe vinto dopo quei flop precedenti (Barcellona, Roma) che aveva fatto? Quanti credevano che era la volta buona di Djokovic? Tanti, e a dirti la verità anch’io pensavo che non ce l’avrebbe fatta. E invece no, Djokovic sotto 3-1 di nuovo. Certo, il Roland Garros è un’altra cosa. Lì entrano in gioco fattori psicologici anche per lo stesso Nadal, ecc. Ma comunque anche se in Australia è cemento si gioca sempre 3 su 5, e lì Nadal ha parecchie possibilità, anche perché non siamo a Wimbledon che probabilmente è e rimarrà l’unico slam più ostico per lui.

16
Kokki 07-01-2015 23:15

@ Beh (#1235337)

Assolutamente concordo con te, in particolare a Wimbledon per abituarsi più in fretta all’erba, cosa che non gli riesce subito nei primi match.. E comunque spero davvero di vederlo in forma come dici tu agli AO! :smile:

15
Beh (Guest) 07-01-2015 21:47

@ Kokki (#1235209)

Un doppio vale molto per uno come lui che deve ritrovare il ritmo. Secondo me i doppi sono buoni per allenarsi soprattutto in risposta perché devi essere bravo a rispondere bene e preciso, e dovrebbe giocarlo anche a Wimbledon a mio avviso, che dici?

14
Beh (Guest) 07-01-2015 21:44

@ alexalex (#1235323)

Appunto hai detto bene. Come è possibile che Nadal è stato ottimo nel primo set, e poi niente? Chiaramente la sua scesa in campo era per verificare determinate cose, che solo lui (e suo zio) sanno ovviamente. Il doppio che sta disputando e qualche incontro di esibizione in Australia lo aiuteranno ulteriormente a riacquistare la forma. E poi anche il fatto di aver rifiutato di giocare Sydney e Auckland la dice lunga. Lui non è stanco, vuole solo arrivare allo slam riposato al massimo. Ovviamente questo può portarlo a dei rischi, vale a dire non arrivare molto centrato ai primi turni, ma con un po’ di fortuna e un buon tabellone potrebbe farcela secondo me.

13
Beh (Guest) 07-01-2015 21:39

@ Mario (#1235218)

Quando dite che è nel pieno di un crollo fisico vi sbagliate. Lui non vuole semplicemente affaticarsi in vista dello slam australiano, perché lì si gioca 3 su 5 e con il caldo è ancora più dura. Io penso che in Australia darà il massimo e lo vedremo competitivo, fidatevi. Purtroppo dovete togliervi dalla testa il Nadal di una volta che si accaniva a vincere ogni torneo. Adesso questo non può più farlo, ma una cosa la può fare: salvaguardarsi al meglio per poter essere competitivo nei tornei che contano, vale a dire gli slam, a discapito ovviamente di altri tornei. Ormai è di fronte ad un bivio: o molte vittorie e poca carriera, oppure poche vittorie (ma dove contano davvero) ma carriera più lunga.

12
alexalex 07-01-2015 21:24

Sarà, ma secondo me presentarsi all’Australian Open con una partita ufficiale giocata da 3 mesi è un po’ poco. Sia che gli manchi solo ritmo, come credo io, sia che sia scoppiato fisicamente in modo definitivo come credono altri.
Per quanto riguarda i raffronti con il rientro del 2013, io credo che il fatto che avesse deciso di rientrare sulla terra non fosse un caso.
Resto convinto che sia una questione di intensità, sia mentale che fisica, che può ritrovare soltanto giocando, giocando e giocando. Altrimenti non mi spiego quel primo set all’altezza di un ottimo Nadal e quei due set successivi arrancati e senza fiducia nei propri colpi. Non posso credere che da un momento all’altro il lottatore per eccellenza sui 5 set non sia in grado di reggere più di un set.
O ha solo bisogno di ritrovare il ritmo, oppure sarò costretto a dar ragione a Raul Ramirez, l’amico dell’Arrotino e del settembre 2014.

11
Mario (Guest) 07-01-2015 19:09

Avete ragione tutti, anche io penso che Rafa e’ nel bel mezzo di un crollo fisico, che non riesce più a vincere più a vincere un torneo ATP da Giugno (2014) e che uno come Rafa non può permettersi di perdere con Berrer, ma è anche da sottolineare che al Mubadala World Tennis Championships di Abu Dhabi e’ riuscito a battere un giocatore dal grande spessore come Stanislas Wawrinka, per di più con un punteggio piuttosto netto (7-6, 6-3). La scelta di non giocare Auckland o Sidney non è una buona idea, visto il fatto che deve giocare il più partite possibile per recuperare la forma migliore entro gli Australian Open. Comunque il Rafa visto con Berrer non è stato poi così male (quantomeno nel primo set) e penso che, continuando ad allenarsi duramente, potrà ritrovare il suo miglior tennis ed essere competitivo entro Melbourne, il suo principale obbiettivo. Bisogna continuare a sperare e pensare positivamente. Penso che di Chance ne ha molte per vincere il torneo Australiano. Chissà…..

10
fabrizio 07-01-2015 19:06

@ Vamos Rafaaa 2000 (#1235185)

Hai sintetizzato un po come la penso io solo una parola alla fine del tuo commento è diversa dalla mia, il punto e’ che io mi ricordo che in tutti i rientri Rafa è stato subito competitivo ha faticato si ma poi molti match li ha portati a casa con risorse che negli ultimi 2 rientri quello dello scorso fine anno e quello di questo anno non ha dimostrato di avere, risorse caratteriali e di cattiveria e voglia di soffrire e vincere che sono state sempre le sue armi vincenti. Concludo cambiando una parola nel tuo finale io SPERO e sottolineo SPERO che Rafa torni grande mentre negli anni io CREDEVO senza ragionevole dubbio che sarebbe tornato a vincere.

9
Kokki 07-01-2015 19:02

Dai che intanto è in semi in doppio! Almeno gioca un altro paio di partite, per quanto possa valere un doppio chiaramente!
@ alexalex (#1235086)

8
Vamos Rafaaa 2000 (Guest) 07-01-2015 18:35

@ alexalex (#1235086)
Io non penso.. Perché da wimbledon 2012 Rafa non ha più fatto una partit ffino a Vina Del Mar.. Da lì ha cominciato subito a vincere nei primi turni perdendo in finale da Zeballos.. Poi vabbe una stagione indimenticabile…. Ma già appena iniziatoil 2013 in ffinale a Vina Del Mar c’era arrivato.. Ma qua non supera più un turnoaltro che ffinale… Ha bisogno di continuità perché il gioco lo ha ritrovato basti vedere il primo set con Berrer… Speriamo bene in un Australian 3 su 5 a 40 gradi… Sarà dura ma io credo in un altro possibile ritorno del grandissimo Rafa

7
alexalex 07-01-2015 16:28

@ CassiusClay (#1234985)

Si penso davvero che abbia bisogno di ritmo. E non dimenticare che nel 2013 a Vina del Mar faticò contro Del Bonis e perse da Zeballos sulla terra rossa!! E giocò 20 partite di fila prima di vincere Indian Wells!

6
CassiusClay 07-01-2015 14:49

@ alexalex (#1234898)

scusami ma pensi davvero che un campione di questo spessore abbia bisogno di “ritmo” per battere Barrer? posso capire contro Djokovic, ma stiamo parlando del buon Berrer… Nadal é nel pieno di un crollo fisico piuttosto evidente, la verità è che da dopo parigi non é piu riuscito a reggere atleticamente gli sforzi che il circuito ATP richiede

in qst momento giocare sidney per fare cosa? per regalare altri dieci secondi di gloria al carneade di turno? perché nelle condizioni in cui é farebbe molta fatica a passare il 2°turno pure lì

5
MATTEO (Guest) 07-01-2015 14:25

RAFA FAI ADESSO SUL SERIO PECHE’ ARRIVA IL GRANDE SLAM .

4
aberto (Guest) 07-01-2015 14:23

E INCREDIBILE NON SA PIU’ VINCERE .

3
giuseppe (Guest) 07-01-2015 14:16

DOVE E FINITO IL CAMPIONE CHE MASSACRAVA GLI AVVERSARI ?

2
alexalex 07-01-2015 13:22

Pessima idea…ha chiaramente bisogno di partite per ritrovare ritmo!

1

Lascia un commento