Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Viktor Troicki attacca Wada e ITF

29/12/2014 17:07 1 commento
Viktor Troicki classe 1986, n.101 ATP
Viktor Troicki classe 1986, n.101 ATP

Parole dure quelle di Viktor Troicki che ha attaccato pesantemente l’ITF e la Wada per la questione della sua squalifica per doping.

Sostengo sempre i test antidoping. Ogni sport deve avere questo tipo di controlli ma WADA ed ITF hanno commesso degli errori. Io sono stato squalificato a causa di un loro grave errore, come è accaduto anche a Cilic.
L’ITF in questo modo vuole dimostrare di essere un organo che fa bene il suo lavoro.
Quello che mi terrorizza è il fatto che sono determinati a rovinare la carriera di giocatori che hanno un conflitto con loro.
L’obiettivo finale è quello di distruggere la carriera del tennista imponendo la punizione pià dura possibile“- aggiunge Troicki.

Questo è orribile. Naturalmente, se un atleta è colpevole allora deve essere punito ma credo che ITF e WADA stiano semplicemente cercando di dare un senso alla loro esistenza nel mondo del tennis.
Odio il doping, e non ho mai fatto uso di sostanze illecite.

Troicki ha parlato anche del libro ‘Open’, l’autobiografia di Andre Agassi: Ho letto il libro, perché Agassi era il mio idolo durante la mia infanzia. Ho sempre ammirato questo giocatore.
Il libro è stato interessante in un primo momento, ma poi mi ha deluso. In un certo senso, mi dispiaceva per lui. Mi ha deluso perché ha ammesso di aver assunto droghe, ma non era per migliorare le prestazioni, e la cosa mi è sembrata meno grave ed ho perdonato il suo errore
“.


TAG: , ,

1 commento

gianfranco (Guest) 30-12-2014 18:27

Troicki parlando di Agassi è stato molto chiaro:1)L’ho ammirato.2)Ho
trovato interessante ciò che ha scritto.3)Mi ha deluso.4)Poi l’ho perdonato perché ho capito sì drogava…. mica per vincere.

Troicki quando smetterà di giocare a tennis farà il politico…. italiano.

1

Lascia un commento