Notizie dal Mondo Copertina, Generica

Caroline Wozniacki stop alle maratone: “Ho corso una maratona, per adesso è abbastanza. Dopo il ritiro, magari, potrei tentarne un’altra o, addirittura, provare il triathlon”

15/12/2014 13:45 22 commenti
Caroline Wozniacki classe 1990, n.8 del mondo
Caroline Wozniacki classe 1990, n.8 del mondo

Caroline Wozniacki non ha perso il proprio interesse nel partecipare alle maratone, tuttavia le sue attenzioni rimarranno focalizzate sulla carriera di tennista. La danese, comunque, quest’anno è riuscita a completare la maratona di New York.

“Ho partecipato ad una maratona e mi piacerebbe ripetere l’esperienza. A dire il vero, mi sarei qualificata anche per quella di Boston”, ha detto Wozniacki, precisando però che non vi avrebbe preso parte poiché durante la stagione tennistica.

“Per adesso, sono molto felice con il tennis e non intendo smettere. Ho corso una maratona, per adesso è abbastanza. Dopo il ritiro, magari, potrei tentarne un’altra o, addirittura, provare il triathlon. Sarebbe una sfida davvero emozionante.”

L’ex-numero 1 del mondo è stata protagonista di una concreta ripresa con il progredire della stagione, culminata con il raggiungimento della finale agli U.S. Open e con l’ottenimento dell’8° posizione della classifica mondiale, a fine anno. Con il pensiero rivolto verso il nuovo anno, ha detto, “Voglio vincere quanti più tornei possibile. Vincere un trofeo del Grande Slam, poi, sarebbe fantastico.”

Caroline, nel corso della propria carriera, ha centrato due finali Slam.


Edoardo Gamacchio


TAG: , ,

22 commenti. Lasciane uno!

drummer (Guest) 16-12-2014 22:10

@ Alain (#1227226)

puoi dirlo forte, conto aperto anche per me, reggio 2015 d’obbligo!
buone feste a te e a tutti gli utenti runners e non..

22
Alain 16-12-2014 19:04

@ drummer (#1227075)

Padova forse vado a fare la mezza. Però se sto bene potei fare un pensiero e tentare la maratona e rifarmi di domenica. Comunque ritornerò a Reggio nel 2015. Ho un conto aperto e intendo saldarlo. Buone feste ai tifosi di tennis e ai runners.

21
marco (Guest) 16-12-2014 17:14

Ho letto i commenti.
Non si può comparare una principiante, che fino a quest’estate non aveva mai corso 10km di fila, a una atleta olimpionica. Non conosco nessun caso di un corridore che comincia a correre e dopo pochi mesi finisce una maratona in 3 ore e mezza. A parte la Woz.

Ciò che la dice lunga sulle condizioni atletiche, sulla volontà e sulla preparazione di Caroline. E sono d’accordo con Fantumazz: il mio primo pensiero quando ha annunciato il progetto è stato che una che guadagna milioni di dollari col tennis è matta come un cavallo a rischiare un infortunio, che nel fondo è sempre in agguato (ne so qualcosa io, purtroppo), specialmente quando si vogliono saltare le tappe. Sono contento che è andata bene e secondo me Caroline ha mille volte ragione a lasciare da parte questa disciplina fino al ritiro dal tennis.

20
ginglegel 16-12-2014 15:22

alle olimpiadi di Londra, (non una gara qualunque del calendario quindi), concluse con il record olimpico, Wozniacki con quel tempo sarebbe arrivata 108°, ultima tra le atlete che hanno terminato la gara, a 4 minuti solamente dalla 107°, (Jennings, Irlanda)…

ovviamente su tracciato diverso eccetera,
ma direi che questo dà una bella idea della qualità del livello della prestazione della Wozniacki per i non esperti come me

19
drummer (Guest) 16-12-2014 13:14

@ Alain (#1227062)

mi dispiace, pensa che anch’io ero tentato di fermarmi alla mezza, anche perchè abito lì vicino. Avevo capito di aver beccato la giornata storta nella peggiore occasione, però ero ancora in tabella (passaggio in 1h43), e soprattutto ancora in compagnia dei miei amici, quindi ho deciso di andare avanti, ben sapendo che avrei trovato davanti un muro di quelli impenetrabili.. infatti al 30esimo, la benzina è finita, seconda metà in 2h02, alternando tratti di passo a corsetta.
Sei stato saggio a fermarti, quando non si è in giornata si rischiano solo danni, io ho continuato solo perchè era la mia maratona di casa, e ho ancora le gambe a pezzi.
In bocca al lupo per le prossime, farò la tua stessa cosa, mi riprendo e probabilmente ci riproverò a padova, il 19 aprile, anche lì ho un muro da vendicare..

18
Alain 16-12-2014 12:49

@ drummer (#1227001)

Beato te che almeno la hai terminata. Io purtroppo mi sono fermato al passaggio della mezza. Gambe molli (nonostante te mesi di allenamento e condizione buona) e consapevolezza che non la avrei portata a casa.. La classica giornata storta capitata il giorno più importante.. Sarà per il prossimo anno. Adesso recupero e poi si riprende con gli allenamenti.

17
drummer (Guest) 16-12-2014 10:02

Scritto da mAMO
3 ore e 26 minuti per una podista amateur alla prima esperienza e’ un gran bel tempo

eh sì.. ne so qualcosa, visto che due giorni fa sono incappato in una giornata storta e, partito per fare quel tempo, dopo 3 mesi di allenamento SOLO per la maratona, mi sono beccato beccato quasi 20 minuti sul groppone, chiudendo sulle ginocchia..

16
pallettaro (Guest) 16-12-2014 09:15

@ Ktulu (#1226726)

Il tennis ha uno sviluppo tra virgolette “corto” della corsa. Viene privilegiata la rapidità a scapito della velocità che, sono certo, tanti che scrivono qui nemmeno sanno cosa sia.
Tenendo conto che Caroline non l’ha certamente affrontata alla morte, ma in “sana” scioltezza, ha fatto un tempo incredibile. Allenamenti antitetici al tennis sono quelli della maratona e, ovviamente, vale il contrario. Ai miei occhi e a tutti gli atleti che conosco sembra un gran tempo. Conosco personalmente gruppi di maratoneti amatoriali che comprendono comunque ragazzi di 30-35 che da un buon decennio non fanno altro che allenarsi in maniera specifica sulla maratona e, alla morte, sono vicini alle 3 ore. Uomini. Ovvio che Caroline non è da medaglia, ora. Ma se ci si applicasse full time, beh, andrebbe davvero vicina.
Ricordo Bjorn Borg che fece una corsetta sui mille metri contro un certo Edwin Moses: vinse Borg netto. Certo, non era la effettiva specialità di Edwin, ma questo conferma il fatto che il tennista che sa imporsi per ragioni fisiche è per forza di cose un mostro di atleta. Come Nadal: qualunque sport avesse fatto, sarebbe comunque tra i top.
Discorso analogo fa fatto con Caroline, in grado di spingere un rovescio al decimo undicesimo tergicristallo. Impressionante.

15
pallettaro (Guest) 16-12-2014 09:02

ci si dedicasse a tempo pieno sarebbe già in zona medaglia. Una delle tenniste più forti fisicamente che ci siano mai state. Senza dubbio

14
ginglegel 16-12-2014 02:58

comunque brava Caroline…
e l’anno prossimo allenati di più per la maratona, così giochi anche un po’ peggio a tennis e la smetti di battermi la Sharapova!

13
ginglegel 16-12-2014 02:08

@ Ktulu (#1226726)

sto dicedo che su un campione di 100 maratonete non amatoriali, ovvero che corrono regolarmente la maratona, allenandosi appositamente la Wozniacki non sarebbe NECESSARIAMENTE arrivata all’1%, ovvero ultima.

è semplice.

la maratona è un tipico sport “non tecnico”, dove la predisposizine fisica è determinante se accompagnata dall’allenamento necessario.
tutto qua, io non so quanto corre forte, chiedevo appunto.

esistono per esempio molti casi di giocatori di football americano che erano addirittura in grado di competere per la qualificazioni ai giochi olimpici (trial americani) in specialità di atletica leggera.
ma per te ovviamente arriverebbero ultimi…
no, è che guadagnano molto di più giocando a football.

esiste un giocatore, deion sanders, che ha fatto un touchdown nel football americano e un homerun nel baseball nella stessa settimana, e ha giocato sia un superbowl che una world series di baseball, ma tu non credo che l’avresti fatto scendere in campo nel baseball, perché era ovvio… che era solo un giocatore di football.
è un caso molto particolare,

ma il mondo è pieno di cose “non ovvie”.

12
mAMO (Guest) 15-12-2014 23:54

3 ore e 26 minuti per una podista amateur alla prima esperienza e’ un gran bel tempo

11
cercasifuturiroger (Guest) 15-12-2014 22:57

Scritto da Fantumazz

Scritto da ginglegel
@ Fantumazz (#1226602)
ma che tempo ha fatto a New York?
o meglio, il tempo per me non significa niente…
diciamo, tra 100 ipotetiche maratonete (non amatoriali) , a che posto si sarebbe classificata?
tipo novantottesima?… o un po’ più su?

L’ha completata in 3 ore e 26 (circa).
Purtroppo non sono in grado di rispondere alla tua domanda. Sicuramente, sono più ferrati di me gli utenti che in quei giorni diedero vita ad un acceso dibattito su questo sito.
Non so… se qualcuno è online…
L’idea che mi sono fatto io (e non solo io) è che Caroline ha compiuto una grande impresa.
Ciao

Caroline ha migliorato la qualità del suo giovo non è più solo il muro difensivo a cui veniva accostata. Ora è propositiva, cerca anche il punto ed è migliorata nel gioco di volo. Facesse così anche Sara Errani….

10
Ktulu 15-12-2014 22:33

Scritto da ginglegel

Scritto da Ktulu

Scritto da ginglegel
@ Fantumazz (#1226602)
ma che tempo ha fatto a New York?
o meglio, il tempo per me non significa niente…
diciamo, tra 100 ipotetiche maratonete (non amatoriali) , a che posto si sarebbe classificata?
tipo novantottesima?… o un po’ più su?

E’ ovvio che fra 100 maratonete professioniste sarebbe arrivata ultima, che discorso è?!

non è per niente ovvio che sarebbe arrivata ultima.
è una grande atleta professionista la wozniacki, che corre già per 3 ore di mestiere… in uno sport molto più competitivo della maratona (dove il professionismo è un concetto molto vago),
e si è allenata appositamente per correre la maratona.
(non è che doveva imparare a camminare, come una maratoneta che vuole giocare a tennis dovrebbe imparare a tenere la racchetta in mano…)

Ma cosa stai dicendo? Prima cosa correre 3 ore in una partita di tennis non c’entra niente con una maratona, sono due cose completamente diverse. Secondo, ovviamente NON si è affatto allenata per correre una maratona (per la quale ci vogliono mesi di preparazione specifica), avendo finito la stagione tennistica solo pochi giorni prima.
Ha detto che non aveva mai corso per più di 10 km prima di questa maratona…
Quindi dopo tutte queste considerazioni si può tranquillamente dire che ha fatto un grandissimo tempo, ma è ovvio che non può paragonarsi con le maratonete agonistiche di alto livello…

9
manuel (Guest) 15-12-2014 22:31

cavoli la vedremo pure ai 100 metri con bolt gareggiare alla pari o batterlo,sei unica caroline 😛 e quasi quasi ci prova anche la williams…

8
ginglegel 15-12-2014 19:28

Scritto da Ktulu

Scritto da ginglegel
@ Fantumazz (#1226602)
ma che tempo ha fatto a New York?
o meglio, il tempo per me non significa niente…
diciamo, tra 100 ipotetiche maratonete (non amatoriali) , a che posto si sarebbe classificata?
tipo novantottesima?… o un po’ più su?

E’ ovvio che fra 100 maratonete professioniste sarebbe arrivata ultima, che discorso è?!

non è per niente ovvio che sarebbe arrivata ultima.

è una grande atleta professionista la wozniacki, che corre già per 3 ore di mestiere… in uno sport molto più competitivo della maratona (dove il professionismo è un concetto molto vago),
e si è allenata appositamente per correre la maratona.

(non è che doveva imparare a camminare, come una maratoneta che vuole giocare a tennis dovrebbe imparare a tenere la racchetta in mano…)

7
Ktulu 15-12-2014 19:13

Scritto da ginglegel
@ Fantumazz (#1226602)
ma che tempo ha fatto a New York?
o meglio, il tempo per me non significa niente…
diciamo, tra 100 ipotetiche maratonete (non amatoriali) , a che posto si sarebbe classificata?
tipo novantottesima?… o un po’ più su?

E’ ovvio che fra 100 maratonete professioniste sarebbe arrivata ultima, che discorso è?!

6
Fantumazz 15-12-2014 18:32

Scritto da ginglegel
@ Fantumazz (#1226602)
ma che tempo ha fatto a New York?
o meglio, il tempo per me non significa niente…
diciamo, tra 100 ipotetiche maratonete (non amatoriali) , a che posto si sarebbe classificata?
tipo novantottesima?… o un po’ più su?

L’ha completata in 3 ore e 26 (circa).

Purtroppo non sono in grado di rispondere alla tua domanda. Sicuramente, sono più ferrati di me gli utenti che in quei giorni diedero vita ad un acceso dibattito su questo sito.
Non so… se qualcuno è online… 😉

L’idea che mi sono fatto io (e non solo io) è che Caroline ha compiuto una grande impresa.

Ciao 🙂

5
ginglegel 15-12-2014 17:21

@ Fantumazz (#1226602)

ma che tempo ha fatto a New York?

o meglio, il tempo per me non significa niente…
diciamo, tra 100 ipotetiche maratonete (non amatoriali) , a che posto si sarebbe classificata?

tipo novantottesima?… o un po’ più su?

4
Fantumazz 15-12-2014 17:03

Meglio così.
Ha fatto una grande impresa a New York (oltre le più rosee aspettative), adesso è bene che torni al tennis.
Fra l’altro, ho sempre pensato che il tipo di preparazione necessario per la maratona non solo sia incompatibile, ma anche dannoso per un tennista.
L’importante, comunque, è che Caroline si sia lasciata alle spalle (almeno così pare) i problemi personali che l’hanno afflitta la scorsa stagione.
Io le auguro un ritorno ai vertici: uno Slam è possibile; il ritorno al numero 1 è difficile ma non impossibile. La Wozniacki è un bel personaggio che può fare solo bene al mondo del tennis.
Forza Caroline! 🙂

3
zagortenay 15-12-2014 14:57

Correre una maratona in modo serio non è affatto uno scherzo e non lo è specialmente per chi è impegnato professionalmente in altri sport!
Onore al merito e congratulazioni a Caroline che ha dimostrato di aver un gran fisico, un gran recupero e una grande tenacia!!!!
Bravissima! Tifo per lei, se lo meriterebbe un torneo del Grande Slam!
😀

2
christian (Guest) 15-12-2014 13:49

a noi appassionati di tennis che ce ne frega che farai dopo che ti ritiri? :mrgreen:

1