Notizie dal Mondo Copertina, Generica

La nuova vita di Paul Capdeville

13/12/2014 23:50 5 commenti
Paul Capdeville si è ritirato quest'anno
Paul Capdeville si è ritirato quest'anno

Paul Capdeville ha trascorso 15 stagioni nel circuito professionista, è riuscito a diventare il numero 1 del proprio paese, ha sempre difeso strenuamente i colori nazionali in Coppa Davis, ha sollevato 10 trofei di categoria Challenger ed ha riportato bellissime vittorie tra cui spiccano quella contro James Blake, mentre quest’ultimo era numero 8 del mondo, e quella contro l’argentino David Nalbandian.

Il cileno ha trascorso la maggior parte della propria carriera competendo in tornei di seconda fascia, e proprio quest’anno ha deciso di appendere la racchetta al chiodo ed investire le proprie energie nel settore minerario.

“La mia vita è cambiata radicalmente, ma in positivo. Oggi faccio cose che, 15 anni fa, non avrei potuto fare con la stessa serenità e regolarità. Passo molto più tempo con la mia famiglia e con i miei tre figli, qualcosa di impagabile. Prima era molto più difficile, viaggiavo molto spesso e mi allenavo tante ore al giorno per essere sempre nella forma migliore. Si lasciano molte cose da parte, la carriera del tennista dà e chiede molto. I sacrifici sono continui, ma di certo non mancano momenti di gioia”, ha spiegato al magazine EMOL.

Gli impegni dell’ex-tennista, tuttavia, non sono totalmente incentrati sulla famiglia, vista la nuova occupazione: è supervisore di progetti minerari ed è in procinto di terminare gli studi all’Università. “Abbiamo un’azienda familiare che mio nonno fondò più di 40 anni fa, ci occupiamo di servizi e prodotti per la grande e media industria mineraria, nell’Atacama (regione del Cile). Il mio compito è ricercare nuovi progetti, ma anche dirigere le operazioni che svolgiamo a Copiapó (provincia cilena)”, conclude Capdeville.


Edoardo Gamacchio


Fonte: Punto de Break


TAG: , ,

5 commenti

Koko (Guest) 14-12-2014 23:54

In miniera! 😈

5
stef (Guest) 14-12-2014 14:59

@ Hector (#1226144)

?????

4
Hector (Guest) 14-12-2014 09:36

Perche’ non organizzare un quinto slem in fondo a una miniera di carbone?

3
manuel (Guest) 14-12-2014 08:23

lo posso comprendere,in fondo la vita da tennista è molto dura ma i sacrifici vengono sempre ripagati.

2
vaaveva (Guest) 14-12-2014 07:27

Manchera ‘ come tennista ….ma in campo diventava molt o…ma molto ANTIPATICO

1