Esibizione IPTL ed i prezzi dei biglietti Copertina, Generica

I Pazzi biglietti dell’IPTL. Alcuni tifosi si sentono raggirati

09/12/2014 23:48 9 commenti
Diversi appassionati di tennis si sono detti delusi dai prezzi stabiliti per assistere all'<strong>International Premier Tennis League</strong>, in India
Diversi appassionati di tennis si sono detti delusi dai prezzi stabiliti per assistere all'International Premier Tennis League, in India

Diversi appassionati di tennis si sono detti delusi dai prezzi stabiliti per assistere all’International Premier Tennis League, in India.

Alcune persone hanno pagato ben 600 euro (46.000 rupie) per garantirsi tre giorni di spettacolo, tuttavia la convinzione che non valesse la pena spendere una tale somma sta prendendo sempre più piede.
Con un occhio rivolto già al prossimo anno, molti hanno già deciso di non ripetere l’esperienza della IPTL, optando bensì per il torneo ATP500 di Dubai, nel quale avranno l’opportunità di osservare anche Federer, stando almeno a quanto trasmesso da un reportage del portale The Hindu.

Sunita Sigita, fan sfegatata di Roger Federer che, dall’edizione 2008 di Wimbledon, lo segue costantemente in ogni tappa, ha dichiarato di non essere affatto soddisfatta di come avesse investito le proprie 29.000 rupie (381 euro).

“Mi sento raggirata. Ho seguito Roger praticamente in tutto il mondo e speravo almeno di trovarmi vicino al campo, considerati i soldi spesi (…), invece mi sono stati assegnati posti molto lontani”, ha spiegato una Sunita davvero delusa, dopo aver destinato ben 381 euro ad un pass di tre giorni.

La ‘tifosissima’ di Federer si era mossa al fianco delle nipoti Rajeshwari e Prabha, i cui biglietti erano costati 15.000 rupie (200 euro) ognuno, senza calcolare il tragitto aereo da Calcutta a Deli, pari ad una somma di 9.000 rupie (150 euro). “Ho saltato i miei esami per vedere Roger dal vivo, però che il nostro posto ci abbia deluso è dire poco”, ha affermato una delle due giovani.

Sunita ha commentato che “il caro prezzo non sia un problema, quando ne valga la pena. A Dubai, però, i tickets sono più alla portata e si è vicini al campo”. “In questo caso, invece, non abbiamo avuto la possibilità di avvicinarci a lui (Federer). Lui mi conosce, lo seguo ogni anno a Wimbledon, ma sono sicura che da questa distanza non mi abbia visto”, si lamenta l’appassionata.

Srinivas, un medico che si sarebbe mosso da un’altra citta indiana, ha dichiarato di aver pagato 18.000 rupie (240 euro) e che “non sia valsa davvero la pena”. “Non sono riuscito nemmeno a scattargli una foto decente (a Federer). E’ troppo lontano”.


Edoardo Gamacchio


Fonte: Punto de Break


TAG: , ,

9 commenti. Lasciane uno!

Ktulu 11-12-2014 10:12

Scritto da manuel
problemi loro,anche se in effetti 600 euro per un esibizione sono un po’esagerati,a mio parere.

Non è un’esibizione comunque.

9
manuel (Guest) 10-12-2014 14:39

problemi loro,anche se in effetti 600 euro per un esibizione sono un po’esagerati,a mio parere.

8
Giallo’s fan (Guest) 10-12-2014 09:46

C’è davvero penuria di notizie

7
Micuz (Guest) 10-12-2014 08:08

ma andate a lavorare

6
asso (Guest) 10-12-2014 07:22

…sono sconvolto… 😯

5
vaaveva (Guest) 10-12-2014 04:17

Ci fate anche un articolo ….Ahahah…Si vede che non ci sono tornei

4
Federico 10-12-2014 00:43

Gamacchio ma veramente traduci sta roba? 😀

3
Federico 10-12-2014 00:43

ESTI…???

2
Ktulu 10-12-2014 00:14

Son problemi!

1