Sergio Palmieri parla di Gianluigi Quinzi: “Noi della Federazione vogliamo essere incisivi nella sua maturazione. Questo però dipenderà anche molto dalla sua famiglia, da chi lo allena e da lui stesso”

21/11/2014 12:10 38 commenti
Sergio Palmieri è il Direttore degli Internazionali d'Italia
Sergio Palmieri è il Direttore degli Internazionali d'Italia

Sergio Palmieri, Direttore degli Internazionali d’Italia, ha rilasciato durante il torneo di Andria, un’intervista al nostro amico Raimondo Cucciolla (Guylasgrosce) dove ha parlato anche di Gianluigi Quinzi e del suo futuro.

Quinzi è sicuramente un ragazzo di altissime qualità, gode anche di una buona tecnica ed è un ragazzo su cui noi puntiamo molto, ma bisogna stare attenti, la pressione che questo ragazzo ha accumulato in questi mesi è eccessiva.
Non voglio dare colpe a nessuno, ma secondo me c’è qualcuno che ha più responsabilità”.

“Dobbiamo avere pazienza se i risultati non arriveranno da subito, ci sono i casi dl altri suoi coetanei che in questo periodo sono già nei top 100-200.
Bisogna avere pazienza, lui ha anche avuto qualche problema fisico.
Noi della Federazione vogliamo essere incisivi nella sua maturazione. Questo però dipenderà anche molto dalla sua famiglia, da chi lo allena e da lui stesso
“.


TAG: , , ,

38 commenti. Lasciane uno!

luca (Guest) 22-11-2014 11:44

palmieri è da anni che gira il mondo gratis a spese di noi contribuenti, persona responsabile della crisi del tennis maschile, della mancanza di talenti della mancanza di tornei atp. E’ meglio che taccia anzi direi che sia doveroso che non parli meglio che eviti di dire banalità

38
Julio velasco (Guest) 21-11-2014 23:09

Palmieri parla per sei minuti solo per 30 secondi parla di Quinzi e il titolo del servizio è : Sergio Palmieri parla di quinzi” ma sn allibito si continua con questa rincorsa alla discussione di cose che non conosciamo e in quanto tali non dovremmo neanche commentarle!! Il ragazzo va solo sostenuto con la speranza che chi DECIDA per lui sbagli il meno possibile. per adesso invece per nostra sfortuna non ci sta capendo tanto !! Sarà un competente del settore questo mister X che gestisce le scelte di Quinzi ?? Io penso proprio di no allora si facesse da parte per dare spazio ai professionisti

37
Tafanus 21-11-2014 22:39

@ ghisallo (#1217153)

Credo che non ci sia alcun parallelo possibile fra Barazzutti e gli altri due. Ci fai capire meglio?

36
ghisallo (Guest) 21-11-2014 21:47

@ Gaucho (#1216766)

Esattamente, e non ci sono i Palmieri, i Binaghi, i Barazzutti…

35
groucho (Guest) 21-11-2014 20:37

Scritto da Ai

Scritto da Gabriele FirenzeGianluca, stai alla larga da questi discorsi inconcludenti…

Gianluca?

Era un messaggio per Mager

34
tony71 (Guest) 21-11-2014 19:07

@ Mariuz (#1216731)

davvero

33
Ai (Guest) 21-11-2014 18:01

Scritto da Gabriele Firenze
Gianluca, stai alla larga da questi discorsi inconcludenti…

Gianluca?

32
solotifo (Guest) 21-11-2014 16:39

Io mi auguro ardentemente che non abbia nulla a che vedere con questa massa di presuntuosi incompetenti della nostra federazione che si fanno belli con i risultati del tennis femminile ben sapendo che le nostre “stelle rosa” si sono tutte formate in terra spagnola.
Dopo aver costretto Quinzi a partecipare a quell’evento Juniores pochi mesi fa, una sorta di scapoli e ammogliati, dove tra l’altro se non ricordo male, si infortunò, per me hanno chiuso.
Piuttosto si affidasse alla federazione islandese!!

31
Lucabigon 21-11-2014 16:28

Dichiarazioni troppo inconcludenti…

30
pallettaro (Guest) 21-11-2014 16:17

insomma, ci dice che gli eventuali successi saranno merito della federazione in pompa magna, ma se non combinerà nulla sarà colpa degli altri

29
cataflic (Guest) 21-11-2014 16:11

Il tennis si dimostra sul campo, il resto sono chiacchiere.
Se GQ ne ha, verrà fuori!

28
DiPassaggio (Guest) 21-11-2014 16:05

Scritto da SilvioL
Mi stupisce chi critica Palmieri. Di certo non è una dichiarazione che cambierà i destini del tennis italiano, ma cos’altro poteva dire se non queste due banalità? Gli hanno chiesto di esprimersi su di un tennista sul quale hanno fatto e disfatto (soprattutto disfatto) altri. Se Quinzi non è ancora maturato non è certo colpa della FIT…

C’è un equivoco. Quinzi è maturato, nel senso che ha dato gli esami di maturità con un anno di anticipo. Se a 18 anni fa quello che fa nonostante un infortunio e gli esami, se dobbiamo pure cercare il colpevole vorrei che mi fossero presentati gli altri fenomeni non disfatti

27
Francesco Aliprandi (Guest) 21-11-2014 15:14

Ritengo assai poco educativo riprendere interviste di questo tipo. Le banalità ripetute in poco tempo mi riportano alla mente il concetto storico del “dire molto per non dire nulla”. Diciamoci la verità: quanti prospetti cresciuti in casa FIT hanno raggiunto qualcosa di importante? Ai dirigenti FIT interessano due cose: i soldi e le tessere. Resto dell’idea, quindi, che sia necessario una rivisitazione degli organi dirigenti sostituendo gli attuali con persone meno arriviste e con maggior passione. Il tennis italiano con questa organizzazione non ha molto davanti a se.

26
intrepid 21-11-2014 15:03

@ gianluca (#1216791)

parlare male della fit è come sparare sulla croce rossa e quanto detto in quest’intervista mi pare assolutamente generico e banale.
detto questo… mi pare però che molti interventi siano davvero alla “piove, governo ladro”

25
SilvioL (Guest) 21-11-2014 15:01

Mi stupisce chi critica Palmieri. Di certo non è una dichiarazione che cambierà i destini del tennis italiano, ma cos’altro poteva dire se non queste due banalità? Gli hanno chiesto di esprimersi su di un tennista sul quale hanno fatto e disfatto (soprattutto disfatto) altri. Se Quinzi non è ancora maturato non è certo colpa della FIT…

24
gianluca (Guest) 21-11-2014 14:22

Bisognerebbe sapere che Quinzi da svariati anni non ha rapporti con la fit tranne che per l’altissimo sostegno economico.Decide tutto la sua famiglia (allenatori programmazione preparazione) da quando aveva 8 anni.E’ COMPLETAMENTE SBAGLIATO dare colpe alla fit quando le decisioni sono prese da altri giuste o sbagliate che siano affari loro .Ora è in Argentina a giocare cercando di prendere un nuovo allenatore (Monacesi lo conoscete voi che sapete tutto????)ma la fit non c’entra nulla.Ditemi quante volte negli ultimi 5/6 anni si e’allenato a Tirrenia???Poche.. perciò perché deve essere la fit il capro espiatorio di decisioni in cui non è mai potuta intervenire?Le pressioni e le aspettative che non gli hanno fatto certamente bene non arrivano di certo da Palmieri &co.Spero che qualcuno cominci a capirlo!!Per concludere non è che io sposato con la fit, ma in questo casino c’entra poco.

23
guidoyouth (Guest) 21-11-2014 14:14

@ paoloz (#1216773)

si anche io avevo notato un maggior coinvolgimento dopo la vittoria di wimbledon
ma la stessa cosa è successa anche agli altri junior che hanno vinto tornei slam in questi anni.

parlando di tennis, quinzi è stato seguito da un sacco di persone in tutti questi anni ma ripeto secondo me la svolta c’è stata ad inizio 2009.

22
Phoedrus (Guest) 21-11-2014 14:14

Discorso vuoto… Imbarazzante per Cucciola sentirsi dire queste cose.

21
pibla (Guest) 21-11-2014 14:08

A parte le facili battute sulla federazione che vuole essere incisiva, che sono la prima cosa che è venuta in mente pure a me, traduzione di quello che intendeva dire Palmieri:

la famiglia non è semplice da gestire e tende a mettere molta, troppa pressione su Gialnuigi.

20
Chiara (Guest) 21-11-2014 13:46

Se diventa un campione è merito nostro, se resta una ..pa è colpa sua.

19
paoloz (Guest) 21-11-2014 13:45

Scritto da guidoyouth

Scritto da paoloz
è da quando la federazione ha voluto essere incisiva nella sua maturazione che ha avuto problemi

in che periodo la federazione ha iniziato a seguire più da vicino il ragazzo?
abbastanza di recente mi pare.
io penso che la svolta decisiva sulla sua maturazione sia avvenuta quando aveva 12 anni.

parlo per sensazioni, e lo sottolineo non sono a conoscenza di fatti specifici ma tanti piccoli indizi, mi sono “accorto” di qualcosa dopo la vittoria di wimbledon.
da quel momento la federazioni ha puntato in modo particolare su gianluigi, non solo come supporto che c’è sempre stato ma ci ha proprio messo le mani sopra, e sono venuti fuori tanti problemi sfociato poi con l’addio di edoardo modica.
ribadisco, ribadisco … sono sensazioni

18
peppe78 21-11-2014 13:41

ebbravo zio Sergio.

17
guidoyouth (Guest) 21-11-2014 13:39

Scritto da paoloz
è da quando la federazione ha voluto essere incisiva nella sua maturazione che ha avuto problemi

in che periodo la federazione ha iniziato a seguire più da vicino il ragazzo?
abbastanza di recente mi pare.
io penso invece che la svolta decisiva sulla sua maturazione sia avvenuta quando aveva 12 anni.

16
Gaucho (Guest) 21-11-2014 13:36

ragazzo vai ad allenarti e a formarti all’estero, dove si lavora duramente ma in armonia si parla poco si va ai fatti e si dicono meno cazzate.

15
paoloz (Guest) 21-11-2014 13:29

è da quando la federazione ha voluto essere incisiva nella sua maturazione che ha avuto problemi

14
DiPassaggio (Guest) 21-11-2014 13:29

Scritto da Andy86
Io è tanto che sostengo che Quinzi ha troppa pressione addosso, Palmieri in questa intervista ha un po defilato quelle che sono le responsabilità della FIT nel caso Quinzi, nomimando allenatori famiglia ecc ed in parte ha ragione perchè la FIT può anche sostenerti ma se poi ci sono altri fattori come infortuni o cambi di allenatori che rallentano la crescita di un giocatore, non è certo colpa della federazione.. Il senso del suo discorso è cmq che loro credono in Quinzi e faranno il possibile per aiutarlo, ma da come parlava secondo me la federazione deve aver avuto qualche problema con la famiglia e con l’entourage di Quinzi, almeno questa è stata la mia impressione.

Concordo, anche a me ha fatto la stessa impressione, sembrerebbe come se avessero avuto dei problemi, il che sarebbe sicuramente un’ottima notizia. In effetti quest’anno di Quinzi è stato molto “Italiano”, e forse non a caso è stato il più negativo. Ora Quinzi-Garibaldi è tornato nel suo sudamerica, e sta rifacendo capolino.
P.S. Riguardo la pressione, è vero, daje e daje ed il polso cede. Si scherza, eh?

13
Gaucho (Guest) 21-11-2014 13:26

@ Re Roger (#1216733)

bravissimo, ottimo consiglio, abbiamo personaggi in federazione e non solo che predicano con risultati penosi e pensando ai propri interessi e non lavorando per i valori sociali

12
Kriss69forever 21-11-2014 13:15

@ Re Roger (#1216733)

Parole sante! Soprattutto dedicati a tornei più lontani possibile dai giornalisti e dagli appassionati italiani.

11
guidoyouth (Guest) 21-11-2014 13:13

ognuno di noi (almeno quelli che seguono quinzi da 4/5 anni) può farsi un’idea sulle responsabilità per la maturazione tecnica di quinzi, senza che il palmieri di turno debba dirlo a chiare lettere.

10
castagna (Guest) 21-11-2014 13:06

Scritto da drummer
“non voglio dare colpe a nessuno, ma secondo me c’è qualcuno che ha più responsabilità”, bene, che si decida allora, vuole dare la colpa a qualcuno o no? Perchè se veramente non vuole dare la colpa a nessuno come dice, la sua frase allora doveva fermarsi alla virgola ..
Allusioni e mezze frasi da categoria zeta.

bravissimo!!!!!!

9
Andy86 (Guest) 21-11-2014 13:05

Io è tanto che sostengo che Quinzi ha troppa pressione addosso, Palmieri in questa intervista ha un po defilato quelle che sono le responsabilità della FIT nel caso Quinzi, nomimando allenatori famiglia ecc ed in parte ha ragione perchè la FIT può anche sostenerti ma se poi ci sono altri fattori come infortuni o cambi di allenatori che rallentano la crescita di un giocatore, non è certo colpa della federazione.. Il senso del suo discorso è cmq che loro credono in Quinzi e faranno il possibile per aiutarlo, ma da come parlava secondo me la federazione deve aver avuto qualche problema con la famiglia e con l’entourage di Quinzi, almeno questa è stata la mia impressione.

8
wafer 21-11-2014 12:52

Un sentito grazie a Raimondo.

P.S. A Sergio, stasera ore 18, vedi de essece…..

7
drummer (Guest) 21-11-2014 12:38

“non voglio dare colpe a nessuno, ma secondo me c’è qualcuno che ha più responsabilità”, bene, che si decida allora, vuole dare la colpa a qualcuno o no? Perchè se veramente non vuole dare la colpa a nessuno come dice, la sua frase allora doveva fermarsi alla virgola ..
Allusioni e mezze frasi da categoria zeta.

6
wafer 21-11-2014 12:34

Scritto da mariano
Un discorso senza significato: essere incisivi nella maturazione, insieme alla famiglia e a lui stesso???

“Incisivi” nel senso dei denti che lo vogliono azzannare e usare come la gallina dalle uova d’oro. :lol:

5
Re Roger (Guest) 21-11-2014 12:31

un suggerimento a Quinzi:
vai il più lontano possibile dall’Italia…..torna tra 3-4 anni quando sarai nei primi 60..

4
Mariuz (Guest) 21-11-2014 12:25

Palmieri si è sempre distinto per discorsi di una banalità assoluta, capace di non parlare senza dire nulla)

3
Gabriele Firenze 21-11-2014 12:24

Gianluca, stai alla larga da questi discorsi inconcludenti…

2
mariano (Guest) 21-11-2014 12:17

Un discorso senza significato: essere incisivi nella maturazione, insieme alla famiglia e a lui stesso???

1

Lascia un commento