Notizie dal Mondo Copertina, Davis/FedCup

Stan Wawrinka e l’enorme traguardo della Davis

13/11/2014 08:52 5 commenti
Roger Federer e Stanislas Wawrinka
Roger Federer e Stanislas Wawrinka

Stan Wawrinka ritiene che, se lui e Roger Federer dovessero riuscire a conquistare la Coppa Davis, tale trionfo a spese della Francia rappresenterebbe un enorme traguardo, per entrambi.

Federer ha vinto 17 prove del Grande Slam e Wawrinka si è laureato campione in un’occasione, ma nessuno dei due aveva mai raggiunto la finale di Coppa Davis. Nel 2008, il duo aveva ottenuto la medaglia d’oro olimpica in doppio.

“E’ stato molto tempo fa”, ha detto Wawrinka circa la medaglia. “Sicuramente ha avuto un grande impatto in Svizzera. Ed anche per me, visto che ero molto giovane. Ero già nella Top 10, ma quell’anno era stato il primo trascorso ad alti livelli. Vincere un oro olimpico è fantastico, non soltanto dal punto di vista tennistico, si tratta di rappresentare il proprio paese, di essere osservati dagli appassionati di sport in generale.”

“Quella volta è stata davvero speciale. Quest’anno, però, dovessimo vincere la Coppa Davis, sarebbe qualcosa di ancora più grande.”

Federer e Wawrinka sono impegnati nel torneo di Londra, questa settimana, su superficie dura, e si troveranno ad affrontare la Francia su un campo in terra battuta, a Lille, prima di porre fine alle rispettive stagioni.

Diversamente, nessuno dei tennisti francesi convocati—Jo-Wilfried Tsonga, Gael Monfils, Richard Gasquet, e Julien Benneteau (che sta disputando il doppio alle ATP World Tour Finals)—dovrà giocare il singolare, a Londra. Il trentatreenne Federer ed il ventinovenne Wawrinka saranno chiamati ad onorare entrambi gli impegni, nella finale di Coppa Davis.

“Sono sicuro che [Roger] potrà godere di alcuni giorni di riposo e trovare il miglior modo per riadattarsi alla terra battuta”, ha dichiarato Wawrinka. “Questo non significa, però, che vincerà agilmente i due singolari di Coppa Davis, dovendo affrontare Monfils, Tsonga e Gasquet.”

“Tutti loro sono tennisti molto validi. Ma sono convinto che, fisicamente, abbia la condizione per tentare di vincere qui ed in Coppa Davis.”


Edoardo Gamacchio


TAG: , , , , , ,

5 commenti

manuel (Guest) 13-11-2014 16:00

@ SilvioL (#1211789)

anch’io tifo la svizzera,i francesi sono antipatici e quella di lasciare a casa simon è come sotovalutare la svizzera.hop suisse.

5
Tennisman (Guest) 13-11-2014 15:16

@ Adriano (#1211802)

@ SilvioL (#1211873)

La superficie del master di quest’anno e’ molto piu’ lenta degli anni passati: se qualche burlone passasse uno straterello di terra rossa sui campi, nessuno se ne accorgerebbe se non fosse per il colore.

Probabile che abbiano rallentato la superficie per consentire a qualcuno – che generalmente arriva al master per prendersele da tutti – di vincere per la prima volta o quantomeno lottarsela. Ma e’ andata diversamente…

Il punto e’: il passaggio da qui a Lille non sara’ cosi’ traumatico, se le performance non saranno alla loro altezza sara’ tuttalpiu’ per ragioni di stanchezza o deconcentrazione, certo non per cambio repentino di superficie.

4
SilvioL (Guest) 13-11-2014 12:58

@ Adriano (#1211802)

Mi sa che non ti sbagli..

3
Adriano (Guest) 13-11-2014 10:00

mi auguro che la scorsa settimana abbiano giocato sulla terra al coperto , perchè per come stanno andando le cose al master , potrebbero lasciare Londra sabato uno e domenica l’altro. Tre giorni di terra rossa sono un po una miseria per preparare seriamente la finale . Vorrei sbagliarmi ma questo MASTER ha complicato loro la vita seriamente .

2
SilvioL (Guest) 13-11-2014 09:17

Non c’è niente da dire. Il modo in cui i due svizzeri stanno affrontando la Davis e la stanno rendendo parte integrante della loro stagione e della loro carriera è davvero esemplare. Spero vivamente che la vincano e farò il tifo per loro. Se la meritano tutta.

1