Notizie dal Mondo Copertina, Generica, WTA

Sania Mirza non giocherà mai più in singolare

04/11/2014 08:33 13 commenti
Sania Mirza classe 1986, n.6 del mondo in doppio
Sania Mirza classe 1986, n.6 del mondo in doppio

Sania Mirza, la cui ultima apparizione in singolare risale a due anni fa, continuerà a competere esclusivamente in doppio.

Nel 2007, l’attualmente ventisettenne aveva raggiunto un best ranking alla posizione numero 27, tuttavia la sua carriera è stata falcidiata da continui guai al polso.

“Vorrei poter dire di sì”, ha commentato circa la possibilità di tornare a giocare singolari. “Una delle ragioni è stata il mio corpo, in seguito a tre operazioni. Non la pensavo del tipo ‘Ok, smetterò e farò soltanto il doppio’, perchè sapevo di essere brava”.

“Ero riuscita a tornare, a raggiungere la Top 30 [in singolare] ed a rimanervi abbastanza stabilmente, ma dopo il terzo intervento il mio fisico non mi ha permesso di recuperare al meglio. Sono stata costretta alla scelta due anni fa, probabilmente la decisione più difficile della mia vita. E’ stata durissima, per me”.

Mirza ha conquistato 22 trofei nel doppio femminile e 3 in quello misto, ma ancora pensa a cosa sarebbe potuto accadere. “Mi manca ancora, ci crediate o meno. Mi alleno ancora in singolare, quando sono a casa. Ovviamente a ritmi limitati, perchè non voglio risentirne”.

“Mi manca molto. Ho sempre saputo che non fosse a causa dell’abilità, piuttosto del fisico. Alcune volte bisogna sottostare alla natura. Ma si è rivelata essere la scelta giusta. Sono soddisfatta di come sto giocando ora. Ho dovuto stabilire nuovi obiettivi, uno di quelli era vincere una prova del Grand Slam, in doppio, raggiungere la testa della classifica e conquistare i WTA Championships. Ne ho centrato uno, e sono abbastanza vicina a diventare numero 1 del ranking. Con il senno di poi, si è dimostrata la giusta decisione. Non tornerò a provare a giocare in singolare”.

Mirza si avvarrà di una nuova partner, Hsieh Su-Wei di Taiwan, a partire dall’anno prossimo.

Mirza ha vinto le WTA Finals di Singapore in coppia con Cara Black, avendo facilmente la meglio su Shuai Peng ed Hsieh. Black, invece, sta seriamente considerando l’ipotesi del ritiro.


Edoardo Gamacchio


TAG: , ,

13 commenti. Lasciane uno!

pincopallino (Guest) 05-11-2014 08:49

Ricordo di aver letto che lo scioglimento della coppia cinese/taiwanese fosse per motivi politici imposta dalla federazione cinese, che vuole creare una coppia vincente solo cinese, anche in vista delle prox. Olimpiadi.

13
Angie (Guest) 04-11-2014 20:39

Sono veramente sconvolto dalla notizia che non vedrò mai più la Mirza giocare in singolo…Non so come potrò continuare a vivere!!! :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Scherzi a parte, emerge la notevole differenza che esiste tra i 2 Paesi più popolosi del mondo: l’ateismo ed il pragmatismo cinese stanno producendo ottime giocatrici…L’India coi suoi problemi religiosi non produce nulla, Mirza eccettuata.

12
max (Guest) 04-11-2014 13:57

@ marco (#1207020)

Le giocatrici in questione hanno già rivelato le cause (vero o false che siano) della loro separazione, au questo sito ci sono già stati articoli e commenti a riguardo.

11
marco (Guest) 04-11-2014 13:28

Scritto da max

Scritto da marco

Scritto da Fabblack
@ marco (#1206906)
Curiosità, sono andato a vedere Peng, nr. 22 con semifinale a US Open e terzo turno Wimbledon (più del 50% dei punti) ed altri risultati quasi solo in Cina con i quali sarebbe 56.
Oppure, risultati quasi solo in Cina coi quali sarebbe nr. 56 e due exploit a Us Open e Wimbledon che l’hanno portata al 22.

Hai sicuramente ragione. Ma i due exploits li ha fatti lei.
E visto che ha messo su con pieno merito abbastanza punti per giocarsela con le “grandi”, è normale che voglia farlo. Se non sfrutta l’occasione adesso, quando lo fa?
Poi non è che mi ha fatto le sue confidenze: io provo a cercare di capire le sue decisioni e mi sembrano logiche. Avevo anche letto un cenno su questa cosa da qualche parte, quindi non è farina del mio sacco

La separazione tra Peng e Hsieh non è avvenuta per i motivi che tu indichi: la cinese ha sempre affiancato le due carriere da singolarista e doppista (il suo br in singolare, al numero 14, risale a tre anni fa) e continuerà a farlo in futuro. Non credo ci fossero nemmeno problemi riguardanti la programmazione delle due giocatrici: le coppie di primissima fascia partecipano quasi esclusivamente agli slam e ai premiere, tornei che la Hsieh ha sempre frequentato (anche perchè nelle settimane in cui si giocano questi tornei importanti spesso non è in programma nessun altro toreno, se non gli ITF). E non pensare che la Mirza abbia intenzione di seguire la Hsieh negli international o negli ITF, nel caso che la cinese di Taipei voglia anteporre la carriera da singolarista a quella di doppista.

Ho forse torto. Come detto, ho solo riformulato un parere che ho letto da qualche parte e che ho trovato logico e convincente. Ma a parte dirmi ciò che non devo pensare (e che non ho mai pensato), non mi offri nessun motivo alternativo per la separazione e quindi rimango del parere precedente al tuo cortese intervento.

10
max (Guest) 04-11-2014 12:51

Scritto da marco

Scritto da Fabblack
@ marco (#1206906)
Curiosità, sono andato a vedere Peng, nr. 22 con semifinale a US Open e terzo turno Wimbledon (più del 50% dei punti) ed altri risultati quasi solo in Cina con i quali sarebbe 56.
Oppure, risultati quasi solo in Cina coi quali sarebbe nr. 56 e due exploit a Us Open e Wimbledon che l’hanno portata al 22.

Hai sicuramente ragione. Ma i due exploits li ha fatti lei.
E visto che ha messo su con pieno merito abbastanza punti per giocarsela con le “grandi”, è normale che voglia farlo. Se non sfrutta l’occasione adesso, quando lo fa?
Poi non è che mi ha fatto le sue confidenze: io provo a cercare di capire le sue decisioni e mi sembrano logiche. Avevo anche letto un cenno su questa cosa da qualche parte, quindi non è farina del mio sacco

La separazione tra Peng e Hsieh non è avvenuta per i motivi che tu indichi: la cinese ha sempre affiancato le due carriere da singolarista e doppista (il suo br in singolare, al numero 14, risale a tre anni fa) e continuerà a farlo in futuro. Non credo ci fossero nemmeno problemi riguardanti la programmazione delle due giocatrici: le coppie di primissima fascia partecipano quasi esclusivamente agli slam e ai premiere, tornei che la Hsieh ha sempre frequentato (anche perchè nelle settimane in cui si giocano questi tornei importanti spesso non è in programma nessun altro toreno, se non gli ITF). E non pensare che la Mirza abbia intenzione di seguire la Hsieh negli international o negli ITF, nel caso che la cinese di Taipei voglia anteporre la carriera da singolarista a quella di doppista.

9
Il professore (Guest) 04-11-2014 12:27

REDAZIONE/GAMACCHIO:

“Ho sempre saputo che non FOSSE a causa…” ??? (che non era)
“Sono soddisfatta di come STIA giocando ora…” ??? (di come sto)

Perché sempre questa inflazione di congiuntivi dove non sono richiesti?

8
Hector (Guest) 04-11-2014 12:05

Me la ricordo piallata con la bicicletta da Flavia agli Us open 2009. La migliore Flavia che io ricordi.

7
marco (Guest) 04-11-2014 11:48

Scritto da Fabblack
@ marco (#1206906)
Curiosità, sono andato a vedere Peng, nr. 22 con semifinale a US Open e terzo turno Wimbledon (più del 50% dei punti) ed altri risultati quasi solo in Cina con i quali sarebbe 56.
Oppure, risultati quasi solo in Cina coi quali sarebbe nr. 56 e due exploit a Us Open e Wimbledon che l’hanno portata al 22.

Hai sicuramente ragione. Ma i due exploits li ha fatti lei.
E visto che ha messo su con pieno merito abbastanza punti per giocarsela con le “grandi”, è normale che voglia farlo. Se non sfrutta l’occasione adesso, quando lo fa?
Poi non è che mi ha fatto le sue confidenze: io provo a cercare di capire le sue decisioni e mi sembrano logiche. Avevo anche letto un cenno su questa cosa da qualche parte, quindi non è farina del mio sacco :wink:

6
Luca (Guest) 04-11-2014 11:04

Scritto da marco

Scritto da Luca
Non doveva giocare con la Peng l’anno prossimo?

Al contrario.
La Hsieh oggi è #144 in singolare. La Peng è #22.
Se la Peng vuole giocare le sue carte nel singolare, difficilmente possono giocare negli stessi tornei e quindi hanno sciolto la coppia.
A meno che non ci siano altre considerazioni che ignoro, le priorità di Sania (che vuole fare solo il doppio) assomigliano molto di più a quelle di Hsieh che a quelle di Peng.

Grazie per la spiegazione :wink:

5
Fantumazz 04-11-2014 10:44

Mi sembra una decisione saggia.

Fra l’altro, già il prossimo anno la Mirza potrebbe completare il proprio Career Grand Slam nel doppio misto.

4
Fabblack (Guest) 04-11-2014 10:23

@ marco (#1206906)

Curiosità, sono andato a vedere Peng, nr. 22 con semifinale a US Open e terzo turno Wimbledon (più del 50% dei punti) ed altri risultati quasi solo in Cina con i quali sarebbe 56.
Oppure, risultati quasi solo in Cina coi quali sarebbe nr. 56 e due exploit a Us Open e Wimbledon che l’hanno portata al 22.

3
marco (Guest) 04-11-2014 09:22

Scritto da Luca
Non doveva giocare con la Peng l’anno prossimo?

Al contrario.
La Hsieh oggi è #144 in singolare. La Peng è #22.
Se la Peng vuole giocare le sue carte nel singolare, difficilmente possono giocare negli stessi tornei e quindi hanno sciolto la coppia.

A meno che non ci siano altre considerazioni che ignoro, le priorità di Sania (che vuole fare solo il doppio) assomigliano molto di più a quelle di Hsieh che a quelle di Peng.

2
Luca (Guest) 04-11-2014 08:56

Non doveva giocare con la Peng l’anno prossimo?

1

Lascia un commento